Pubblicità

Tutte le economie domestiche devono ricevere un rimborso forfettario pari a 50 franchi per l’imposta sul valore aggiunto riscossa senza base legale dalla Confederazione sul canone di ricezione radiotelevisivo. La Commissione dei trasporti e delle telecomunicazioni del Consiglio degli Stati è entrata in materia senza opposizioni sul relativo disegno del Consiglio federale (19.077).

La Commissione dei trasporti e delle telecomunicazioni del Consiglio degli Stati (CTT-S) è favorevole al disegno del Consiglio federale ritenendolo una soluzione pragmatica. Il rimborso avrà luogo mediante un accredito unico di 50 franchi sul conteggio fatturato dalla società di riscossione Serafe SA. Un simile rimborso forfettario permette di evitare oneri amministrativi sproporzionati e sgrava anche i contribuenti, che non dovranno più presentare una domanda individuale. La decisione di entrata in materia è risultata pertanto univoca. La soluzione proposta dal Consiglio federale per le imprese ha invece dato adito a discussioni. Per questo aspetto la Commissione ha incaricato l’Amministrazione di elaborare per la prossima seduta proposte che prevedano anche per le imprese un disciplinamento a livello di legge.

Dopo che nella sessione autunnale 2019 la Commissione era stata incaricata dal Consiglio degli Stati di esaminare la mozione «Müller Damian. Mobility pricing per un equo finanziamento dell’infrastruttura dei trasporti» (19.3741), con 10 voti contro 2 la CTT-S ha proposto alla propria Camera di respingere la mozione. L’introduzione di una e-tassa non dà adito a controversie nella Commissione, tuttavia la maggioranza della Commissione intende garantire che, al momento dell’introduzione dell’e-tassa, quest’ultima non entri in competizione con la promozione della mobilità elettrica e con le relative misure già avviate. Essa ritiene che, per parità di trattamento, anche i veicoli elettrici debbano fornire un contributo al finanziamento dell’infrastruttura stradale.

La Commissione ha inoltre posticipato alla prossima seduta la discussione preliminare della mozione «Schmid Martin. Adattamento delle basi legali per e-bike con pedalata assistita fino a 25 chilometri l’ora» (19.3708).

Pubblicità