Ho letto che l’onorevole Gobbi ha paragonato il Municipio di Astano a quello di Leukerbad il cui sindaco venne condannato a quattro anni e mezzo per amministrazione infedele. È paradossale che sia proprio io a prendere le difese del Municipio di Astano dopo averne chieste le dimissioni (che chiunque altro avrebbe dato subito). È evidente l’imperizia del Municipio di Astano, basta un esempio per quantificarla, infatti nel 2016 con un moltiplicatore matematico del 160,44% proponeva all’assemblea la sostituzione della bandiera comunale per ca 9’000.00 fr, (proposta però bocciata dagli astanesi). Municipio che a suo tempo (all’insaputa della popolazione) non si è degnato di partecipare allo studio dell’aggregazione Tresa, che piaccia o meno è l’unica “soluzione“. Che i municipali non siano al posto giusto (essere brave persone non basta per essere bravi municipali) sono io il primo a dirlo da tempo. Ma da lì al paragonarli al Municipio di Leukerbad condannato per truffa e paragonare Astano, senza servizi e nemmeno un esercizio pubblico aperto tutto l’anno a Leukerbad, è uno sproposito. Comunque se l’onorevole Gobbi ha dubbi di amministrazione infedele ben vengano al più presto prese tutte le azioni per fare chiarezza. Ma fino a quel momento per me il Municipio di Astano, resta solo incapace di assolvere il suo compito (peraltro non facile), ma è onesto. Mentre le capre astenessi saranno anche spaventate, ma non sono sperperone e paragonabili a quelle di Leukerbad. Astano ad esempio non è nemmeno paragonabile a Faido che nel 2014 riceveva aiuti a fondo perso per il parcheggio di Carì un 1’500’000.- fr., ma senza l’accusa di essere a carico di tutti gli altri ticinesi (1’500’000.- fr. è pari a 8 anni di contributi supplementari col 130% di Astano).

Genola Astano