FrenchGermanItalian

Come contrastare i cambiamenti climatici e prepararsi ad affrontarli: nuovo strumento di lavoro per i piani direttori cantonali

- Google NEWS -

Un nuovo strumento di lavoro dell’Ufficio federale dello sviluppo territoriale (ARE) mostra, attraverso buone pratiche applicabili, come i Cantoni possono trattare nei loro piani direttori le sfide generate dai cambiamenti climatici.

Il piano direttore cantonale è il principale strumento di direzione e di gestione dei Cantoni in materia di sviluppo territoriale. Coordina, in modo lungimirante e su tutto il territorio cantonale, le attività d’incidenza territoriale quali lo sviluppo degli insediamenti, i trasporti e la produzione di energia. Contiene inoltre indicazioni relative alla protezione della natura e del paesaggio e alla conservazione dei terreni coltivi. È vincolante per tutte le autorità. È pertanto un importante strumento che permette di affrontare a livello territoriale le sfide generate dai cambiamenti climatici.

Buone pratiche da parte dei Cantoni

Con il nuovo strumento di lavoro, l’Ufficio federale dello sviluppo territoriale (ARE) intende aiutare i Cantoni a individuare le cause e gli effetti dei cambiamenti climatici sul loro territorio e a integrare i principi e le misure necessari nei loro piani direttori. Questo strumento di lavoro contiene esempi tratti dalla prassi e può essere utilizzato dai Cantoni per aggiornare i propri piani direttori. Esso è preceduto da un’integrazione della già esistente Guida alla pianificazione direttrice, in cui la Confederazione chiede ai Cantoni di affrontare la tematica dei cambiamenti climatici nei loro piani direttori e, se necessario, di introdurvi le indicazioni e le misure corrispondenti.

Il nuovo strumento di lavoro contiene esempi sia di misure per la protezione del clima che di adattamento alle conseguenze dei cambiamenti climatici. Per quanto concerne la protezione del clima, si tratta soprattutto di ridurre o evitare le emissioni di gas serra. Il Cantone di Ginevra, ad esempio, nel suo piano direttore attribuisce una grande importanza alla promozione del traffico lento (pedonale e ciclistico) e definisce compiti corrispondenti per il Cantone e i Comuni. La promozione del traffico lento e il principio generale di pianificazione dei percorsi brevi sono importanti leve di pianificazione territoriale per la protezione del clima.

Per quanto concerne l’adattamento ai cambiamenti climatici, si tratta di affrontare in modo efficace i loro effetti. Il Cantone di Sciaffusa, ad esempio, prevede nel suo piano direttore che le superfici nei comprensori insediativi siano progettate, se possibile, in modo da essere permeabili, al fine di permettere l’infiltrazione dell’acqua e la nuova costituzione di riserve idriche sotterranee. Ciò contrasta la siccità e riduce il pericolo di ruscellamento superficiale e di piene. Il piano direttore del Cantone di Sciaffusa esorta i Comuni a includere le relative prescrizioni nei loro regolamenti di costruzione e utilizzazione.

- Pubblicità -

Le imprese ti attendono

Bernasconi Sandro Giardinieri – La cura del proprio giardino!

Un giardiniere in Ticino? Curare la propria casa o il proprio giardino non ha solo...

La qualità artigianale di.. Casa Service Sagl

Nel vasto e variegato mondo dell’edilizia ci si trova davanti a centinaia di scenari...

Arteceramica e non solo Sagl – Il vostro partner di fiducia

Quando arrediamo una casa o la ristrutturiamo, pensiamo poche volte che il risultato possa...