Il Dipartimento del territorio (DT) informa che, a poche settimane dalla presentazione della convenzione per la sua realizzazione, ha pubblicato sul Foglio Ufficiale n. 23-24 del 22 marzo 2019 (pagg. 2768-2769), il bando di concorso per la progettazione della galleria di Ascona (Moscia) includente i portali e i raccordi alla rete viaria esistente.

La gara è assoggettata al Concordato intercantonale sugli appalti pubblici (CIAP) – è volta a individuare uno studio (o consorzio di studi) che elaborerà il progetto e tutte le opere relative alla galleria, i portali e i raccordi alla rete viaria. I concorrenti interessati sono invitati ad annunciarsi utilizzando l’apposito modulo d’iscrizione reperibile sul sito www.ti.ch/dc-commesse, alla pagina: Iscrizione.

La galleria di Ascona (Moscia) – inserita nel Piano dei trasporti del Locarnese e Valle Maggia (PTLVM) – costituisce uno dei progetti fondamentali che completeranno il Piano viario del Locarnese che a nord sarà contraddistinto dal collegamento veloce A2-A13 e a sud proprio dalla galleria di Moscia. Un progetto che nello specifico migliorerà la viabilità
della litoranea Ascona-Brissago e del comparto che si sviluppa dal confine con l’Italia al centro del Locarnese. La sua messa in esercizio permetterà un immediato e rilevante salto di qualità.

Ricordiamo infatti che l’attuale tracciato via strada cantonale denominato “Via Moscia” che si estende per circa 1’500 metri, presenta una geometria tortuosa e una larghezza insufficiente ad accogliere il volume di traffico attuale. La litoranea inoltre presenta un rischio residuo di smottamenti e caduta massi. Da qui l’intenzione del DT e dei Comuni del Locarnese di progettare e realizzare una nuova galleria.

Il costo del progetto, è stimato attorno ai 95 milioni di franchi. La Convenzione siglata lo scorso febbraio tra Cantone, Commissione intercomunale dei trasporti de Locarnese e Vallemaggia (CIT) e Comune di Ascona, prevede la seguente chiave di riparto dei costi: 55% Cantone, 45% CIT, 5% Comune di Ascona.