FrenchGermanItalian

Interpellanza 11.7.2018 al Municipio di Gambarogno. Riorganizzazione squadra operai. Funzionava meglio prima?

- Google NEWS -

Il Municipio l’anno scorso ha ritenuto di riorganizzare il corpo operai comunali passando dalle tre squadre (quella del basso Gambarogno, quella dell’alto Gambarogno e quella dell’acquedotto tutte  con capi e vice) ad una sola squadra con un solo capo e un vice, inglobando anche il corpo specializzato nella gestione dell’acquedotto e il tutto con sede a Quartino, abolendo il magazzino di S.Nazzaro. Ai più questa riorganizzazione è apparsa poco motivante e poco efficiente, con maggiori sforzi di conduzione e trasporto. Insomma più burocrazia, controllo, meno tempo per lavorare veramente e annacquamento del personale specializzato. Si può quindi aggiungere anche una potenziale scemata motivazione del personale quale esito finale dell’operazione calata dall’alto.

Il sistema a tre squadre riceveva oggettivamente pochissime critiche da parte della popolazione.

Oggi alla prova del primo anno ci rendiamo conto che la situazione è veramente degenerata. Tempo meteorologico a parte che ha si influenzato i lavori ma non può essere ritenuto la causa di una situazione con un cumolo di ritardi estremo rispetto alle prestazioni che il corpo operai riusciva ad eseguire gli anni precedenti. Strade ai lati quasi chiuse dalla vegetazione in quanto a luglio inoltrato non si è ancora proceduto al primo taglio. Varie frazione in cui non si è ancora proceduto al taglio erba. Riuscire a vedere un operaio è come riuscire a vedere un’auto elettrica  in ricarica o un’auto nei posteggi carpooling del centro sportivo o una bici blu del bikesharing in movimento.

Insomma a prima vista il bilancio della riorganizzazione sembrerebbe un vero disastro e le critiche oggettive non mancano.

Sarebbe però sbagliato dare la colpa di tutto solo agli operai.

Al lodevole Municipio chiediamo se si rende conto del degrado della gestione del territorio avvenuta dopo la riorganizzazione e quali misure intende intraprendere per risolvere la situazione che presenta record di ritardi.

PER GAMBAROGNO

Cleto Ferrari e Giovanni Pampuri.

- Pubblicità -

Le imprese ti attendono

MOROSOLI SAGL: L’AZIENDA LEADER NELLE PROTEZIONI SOLARI

Dal lontano 2014, il settore delle protezioni solari è stato rivoluzionato da una società...

Il sesso è un problema? Con Eva Skyora tutto torna ad essere una gioia

Qualche volta il sesso, anziché essere un piacere e un collante nella coppia, rischia...

Family Care Sagl: la cura professionale a casa

La cura e l’assistenza a pazienti disabili, malati o vittime di infortunio è una...