Il Consiglio di Stato ha rinnovato per il periodo 2020-2023 la scelta dei membri e del Presidente della Commissione cantonale per l’integrazione degli stranieri. Il rinnovato organismo è entrato in carica il 1. gennaio 2020 e le nomine saranno in vigore fino al il 31 dicembre 2023. Per le attività di segretariato potrà contare sul Servizio per l’integrazione degli stranieri.

Omar Gianora è stato riconfermato quale Presidente e coordinatore della Commissione. Gli altri membri designati dal Consiglio di Stato sono Morena Antonini, Rosalia Croce, Gabriela Giuria Tasville, Andrea Fra Martino Dotta e Murat Pelit. Il loro compito consisterà nel promuovere i Programmi federali e cantonali di integrazione e di prevenzione della discriminazione, e – con il Delegato cantonale all’integrazione – nel formulare proposte per eventi ufficiali che migliorino il dialogo e la comprensione reciproca tra la popolazione residente e gli stranieri.

La Commissione parteciperà inoltre agli sforzi per raggiungere gli obiettivi fissati dal Dipartimento delle istituzioni; ciò, non solo per quanto riguarda la fedeltà ai principi di intervento in questo delicato settore, ma soprattutto a livello pratico, sfruttando al meglio le esperienze e i contatti dei singoli membri. Le persone designate rappresentano infatti la conoscenza delle religioni (Fra Martino Dotta), il mondo del lavoro (Rosalia Croce), la Sezione della popolazione (Morena Antonini Simionato), gli enti di prevenzione e lotta contro discriminazione e razzismo (Gabriela Giuria Tasville), lo sport (Murat Pelit) e l’istruzione (Omar Gianora).

Il Consiglio di Stato ringrazia la precedente Commissione per il lavoro svolto fino a ora e augura buon lavoro ai nuovi membri.

Pubblicità