Di USI

In futuro avremo sempre più bisogno al contempo di pensatori olistici, con una formazione umanistica, e di esperti con conoscenze tecniche “verticali”, altamente specializzate. Ma come sono organizzate le aziende al loro interno e come si adatteranno per rispondere a questi nuovi bisogni? Quali saranno le nuove figure professionali e quali competenze dovranno avere? La quinta edizione della Notte Bianca delle Carriere, che si svolge il prossimo 14 novembre sul campus di Lugano dell’USI e in contemporanea presso altre nove università in tutta la Svizzera, è dedicata quest’anno a un tema ritenuto cruciale per affrontare le sfide – sia formative sia lavorative – del 21esimo secolo, ossia quello di trovare le modalità migliori per combinare le competenze scientifico-tecniche (MINT/STEM) con quelle umanistiche.

L’evento si aprirà alle ore 18:00 in aula A-21 (Palazzo rosso) con una tavola rotonda intitolata Come integrare al meglio laureati/e in STEM o scienze umaneIl punto di vista delle aziende, preceduto dai saluti di benvenuto del Rettore dell’USI Boas Erez e del Sindaco di Lugano Marco Borradori, sarà affidato agli interventi di Marzio Grassi, Direttore Regione Ticino di Credit Suisse, Luciano Monga, Audit Partner presso Deloitte, Vittoria Gozzi, CEO Wylab, Michel Gagnon, Direttore LAC, e Stefano Santinelli, delegato CEO di Swisscom per il Ticino. Lorenzo Cantoni, Prorettore per la formazione e la vita universitaria dell’USI, modererà la discussione.

La Notte Bianca delle Carriereè un’iniziativa rivolta agli studenti e ai laureati delle università in Svizzera, ma anche alle aziende, per favorire l’interazione fra contesto accademico e imprenditoriale, lo scambio di idee e spunti, e una migliore conoscenza degli ambiti lavorativi e le professioni in generale. Un impegno che vede l’Università attiva con diverse iniziative, tra le quali – da qualche mese – l’istituzione dei Master Executive Advisory Board, dei comitati composti dai direttori dei programmi di Master offerti all’USI e da professionisti e rappresentanti delle imprese. Attraverso l’attività di questi comitati, ogni programma di Master – l’USI ne offre oltre venti – intende consolidare ulteriormente le interazioni con il mondo professionale, allo scopo di favorire uno sviluppo e un miglioramento continui e strutturati dei programmi formativi. 

Sempre in tema di prospettive future per la formazione e il mondo del lavoro, il prossimo 27 novembre l’USI organizza l’incontro “The Future of Work”, in collaborazione con l’UBS Center for Economics and Society, a cui interverranno, tra gli altri, il già Segretario di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione Mauro Dell’Ambrogio, e il CEO di UBS Group Sergio Ermotti.

Alla Notte Bianca delle Carriere parteciperanno oltre 50 realtà professionali e 150 professionisti, nel corso di una serata dove studenti e laureai potranno prendere parte a numerose attività insieme alle aziende: incontri individuali con professionisti, revisioni di CV eseguite da esperti di risorse umane, seminari e sessioni su temi di candidatura, carriera e pari opportunità, laboratori che illustrano le opportunità offerte dalla trasformazione digitale, dalle aziende familiari e dai cosiddetti meta-settori, o ancora workshop su come avviare la propria start-up. 

Il programma e le informazioni su come partecipare al seguente linkwww.usi.ch/lnoc