SPONSOR UFFICIALE ANNO 2020 E ANNO 2021

L’Ufficio federale dell’energia ha avviato il secondo bando di gara (call for proposals) nel quadro del programma di ricerca energetica SWEET (Swiss Energy Research for the Energy Transition). Il filo conduttore del bando, che dispone di un budget complessivo di 20 milioni di franchi, è «vivere e lavorare» (Living & Working). I consorzi di ricerca composti da scuole universitarie, istituti di ricerca senza scopo di lucro del settore pubblico e privato possono candidarsi con una pre-proposta fino al 16 guigno 2021.

Nel quadro del secondo bando di gara è stata definita un’unica sfida di ricerca (research challenge): “Verso modi sostenibili ed efficienti di vivere e lavorare migliorando la qualità della vita” (Towards sustainable and efficient ways of living and working whilst improving the quality of life).

Il focus è sulle misure di efficienza nella vita quotidiana. In particolare, saranno considerati i settori dell’edilizia e della mobilità. Oltre alle misure tecniche, saranno esaminati anche gli aspetti socio-economici come i cambiamenti di comportamento, l’accettazione e l’adattamento della tecnologia, i nuovi modelli di business, gli incentivi e le opportunità d’investimento.

Le candidature sono aperte a consorzi ad ampio spettro in cui possono partecipare anche partner del settore privato ed enti pubblici (città, comuni). I consorzi possono anche presentare proposte per progetti di accompagnamento P+D e altre opzioni di attuazione. Per questi progetti saranno messi a disposizione dal programma P+D fino a 15 milioni di franchi supplementari.

Il bando di gara sarà condotto in due fasi. Entro il 16 giugno 2021 potranno essere presentate pre-proposte; i consorzi con le proposte migliori saranno invitati a presentare una proposta completa. Alla fine, saranno selezionati due consorzi. Il budget del bando di gara di 20 milioni di franchi su 8 anni sarà diviso equamente tra i due consorzi. I candidati che si aggiudicheranno questo secondo bando di gara dovrebbero essere pubblicati a gennaio 2022 e i lavori di ricerca inizieranno nella primavera dello stesso anno.

Le condizioni di partecipazione sono disciplinate in modo dettagliato nella «Call Guideline» (vedi allegato di questo comunicato stampa, disponibile solo in inglese).

Programma di ricerca energetica SWEET (Swiss Energy Research for the Energy Transition)

SWEET lancia bandi di gara periodici a favore di progetti consorziali. Gli ultimi progetti dovranno concludersi nel 2032. Saranno sostenuti finanziariamente solo i progetti consorziali che tratteranno in modo esaustivo i temi di ricerca centrali della Strategia energetica 2050. SWEET verte sulla ricerca orientata all’applicazione e sull’attuazione dei risultati ottenuti. Il programma SWEET si svolge sotto l’egida dell’Ufficio federale dell’energia (UFE).

Call Guideline – SWEET Call 1-2021 (PDF, 1 MB)