SPONSOR UFFICIALE ANNO 2020 E ANNO 2021

Il Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport (DECS) è lieto di annunciare che giovedì 16 settembre il Ticino ospiterà la 98ma assemblea generale dell’Associazione degli archivisti svizzeri (VSA-AAS). Il 17 settembre si terrà inoltre a Lugano la “giornata professionale”, un ciclo di conferenze tenute da vari specialisti del settore archivistico

A 23 anni dall’ultimo ritrovo in Ticino, il cantone è lieto di poter nuovamente accogliere i membri dell’AAS, che rappresenta gli archivisti e i gestori della documentazione della Svizzera. L’AAS ha un ruolo di primo piano nella formazione e nell’aggiornamento professionale dei suoi numerosi affiliati, contribuendo in maniera significativa a promuovere l’importanza dell’archiviazione tanto nella gestione pubblica quanto per la società e la ricerca scientifica.

Il ricco programma delle due giornate prevede, nella mattinata del 16 settembre, delle visite guidate alla scoperta di svariati aspetti della realtà storica e culturale ticinese: a Bellinzona sarà possibile visitare il centro cittadino con le sue fortificazioni; a Lugano si potrà meglio conoscere l’attività di un ente significativo della realtà archivistica svizzera come la Fonoteca nazionale o partecipare a una passeggiata nella Lugano rinascimentale, dalla Cattedrale di San Lorenzo alla Chiesa di Santa Maria degli Angioli; al Monte Verità di Ascona, infine, si avrà occasione di visitare Casa Anatta, con la mostra permanente di Harald Szeeman.

L’assemblea generale avrà luogo durante il pomeriggio presso il Teatro sociale di Bellinzona, con un saluto iniziale del Presidente del Consiglio di Stato Manuele Bertoli e del sindaco di Bellinzona, Mario Branda.

I lavori della giornata professionale del 17 settembre si svolgeranno a Lugano nella cornice del LAC e verranno introdotti da Alain Dubois, presidente dell’AAS. Intitolata “Archivi, conservazione e sviluppo sostenibile”, la giornata sarà dedicata al complesso dei provvedimenti conservativi e alla sua sostenibilità, affrontando temi legati all’edilizia archivistica, alle tecnologie per la conservazione duratura dei documenti analogici e digitali, così come al loro impatto tecnologico e ambientale, in un contesto di dialogo che consenta di prefigurare soluzioni durature a problematiche complesse. Nel quadro della giornata professionale, l’Associazione Archivi Riuniti delle Donne Ticino  presenterà dei pannelli informativi sulle proprie attività e i profili biografici di alcune rappresentanti del fronte femminile del panorama storico e culturale ticinese.