FrenchGermanItalian

Cloud pubblico della Confederazione: si stanno negoziando i contratti con gli offerenti

- Google NEWS -

Il progetto per il cloud pubblico consente all’Amministrazione federale di usufruire in modo flessibile di servizi cloud altamente scalabili per cinque anni. La Cancelleria federale sta redigendo i contratti con i cinque fornitori di cloud. Dopo la loro conclusione sarà possibile realizzare progetti con questi servizi.

In base alla strategia cloud adottata, l’Amministrazione federale continua ad affidarsi primariamente ai propri centri di calcolo e ai servizi dei cloud privati gestiti internamente. A complemento di tali servizi, la Confederazione sta creando, con il progetto di cloud pubblico, la possibilità di acquistare prestazioni dal cloud pubblico in caso di bisogno. Sono attualmente in corso di elaborazione le linee direttrici e le condizioni alle quali, in futuro, i Dipartimenti potranno ottenere servizi da fornitori di cloud pubblici.

Il progetto procede su due fronti: da un lato, si stanno elaborando i principi di base su cui si fonderanno le unità amministrative per l’acquisto di servizi di cloud – questo include anche le linee direttrici (la cosiddetta governance); dall’altro, sono in fase di negoziazione i contratti con i cinque offerenti che si sono aggiudicati l’appalto.

I lavori sono svolti sotto la direzione del settore Trasformazione digitale e governance delle TIC (TDT) della Cancelleria federale, in stretta collaborazione con l’Ufficio federale delle costruzioni e della logistica (UFCL) e l’Ufficio federale dell’informatica e della telecomunicazione (UFIT). Trattandosi di un’operazione complessa dal profilo giuridico, tecnico e organizzativo, risulta difficile stabilire la data della sua conclusione.

Gestione di dati sensibili

A conclusione dei lavori, le unità amministrative potranno acquistare servizi dai cinque fornitori di cloud pubblico. L’ordinazione di prestazioni rimane opzionale. Saranno i Dipartimenti e la Cancelleria federale a decidere se e quali servizi acquistare. A tal fine dovranno tener conto della governance e delle prescrizioni legali, in particolare in materia di protezione dei dati e di sicurezza informatica. Queste prescrizioni delimitano le applicazioni e i dati che possono essere trasferiti su cloud pubblici.

La Confederazione non intende trasferire dati sensibili con un elevato bisogno di protezione su cloud pubblici (per esempio dati fiscali). Le applicazioni e i dati con un elevato bisogno di protezione saranno trattati e archiviati anche in futuro in infrastrutture situate nei centri di calcolo dell’Amministrazione federale. Tuttavia, nell’Amministrazione federale vi sono anche molti dati accessibili pubblicamente che richiedono capacità di calcolo elevatissime. Si pensi per esempio al materiale cartografico di swisstopo o alle previsioni del tempo di MeteoSvizzera.

Accertamenti onerosi per ogni singolo progetto

Prima di ottenere servizi di cloud pubblico, si dovranno in ogni caso effettuare ampi accertamenti. Attualmente sono in fase di elaborazione i principi di base, i modelli e gli strumenti per effettuare tali accertamenti, che possono comprendere in particolare liste di controllo per l’analisi dei rischi e la valutazione concernente la protezione dei dati.

Prima di usufruire di servizi cloud i dipartimenti e la Cancelleria federale dovranno verificare e documentare la conformità legale dell’esternalizzazione e dell’elaborazione di dati in un cloud pubblico per ogni progetto. Tutte le applicazioni e i dati devono essere sottoposti a un’analisi dei bisogni di protezione. Secondo la strategia cloud dell’Amministrazione federale deve inoltre essere effettuata un’analisi dei rischi prima di ogni acquisto.

Accesso a nuove tecnologie

Con il progetto di cloud pubblico, la Confederazione è interessata meno alla possibilità di ampliare la capacità di immagazzinamento di dati quanto piuttosto a ottenere l’accesso a un’infrastruttura altamente scalabile e a una vasta gamma di nuove tecnologie. L’Amministrazione federale ottiene un accesso ordinato alle prestazioni di cloud pubblico. Questo corrisponde a un bisogno crescente dei Dipartimenti e della Cancelleria federale. L’Amministrazione federale dovrà inoltre prepararsi al fatto che sempre più spesso i fornitori offriranno il loro software solo dal cloud.

L’Amministrazione federale è costantemente impegnata nell’ulteriore sviluppo della sua infrastruttura cloud e delle sue offerte cloud. Il progetto di cloud pubblico della Confederazione è solo una delle componenti nell’attuazione della strategia cloud che, oltre ai cloud pubblici e a quelli privati gestiti internamente, consente anche altre forme di cloud. Qualora emerga un fabbisogno in tal senso, potrebbero per esempio essere acquistate prestazioni aggiuntive da offerenti in Svizzera.

- Pubblicità -

Le imprese ti attendono

Da Genini Resine Sagl trovi esperienza, qualità e innovazione

Genini Resine Sagl è attiva sul mercato svizzero nell’ambito del trattamento, posa e fornitura...

Hacker Giardini, dalla progettazione alla realizzazione degli spazi verdi. Molte le proposte in acciaio corten

Piante, terricci, vasi, interventi mirati per preparare i giardini per essere al meglio durante...

TIbags e non solo, un’attività che mette arte e passione

Marina Peduzzi, é nata a Faido il 12 agosto 1960. Dopo gli studi obbligatori,...