SPONSOR UFFICIALE ANNO 2020 E ANNO 2021

Il Dipartimento del territorio (DT) comunica che si è tenuta negli scorsi giorni a Bellinzona la seconda riunione della Delegazione delle autorità (DA) relativa al collegamento Alta Vallemaggia – Leventina.

All’incontro erano presenti i membri della DA: Giovanni Pettinari (Direttore della Divisione delle costruzioni e Presidente della DA), Franco Pedrini (Sindaco di Airolo), Gabriele Dazio (Sindaco di Lavizzara), Paolo Caroni (Presidente della Commissione Intercomunale dei Trasporti del Locarnese e Vallemaggia), Filippo Gianoni (Presidente dell’Ente regionale per lo Sviluppo Bellinzonese e Valli) e Massimo Ferrari (Presidente della Commissione regionale dei trasporti Tre Valli). Non era presente, impossibilitata a partecipare, Tiziana Zaninelli (Presidente dell’Ente regionale per lo Sviluppo Locarnese e Vallemaggia).

All’ordine del giorno vi erano: la presentazione e la discussione dei lavori relativi al Modulo 1 concernente l’identificazione delle possibili soluzioni, e l’approvazione, dopo una prima fase di selezione, delle rimanenti ipotesi di varianti di collegamento tra l’Alta Vallemaggia e la Valle Leventina da approfondire nei moduli successivi.

Nella fattispecie, allo stadio attuale sono considerate sostenibili due famiglie di soluzioni: quella tramite un collegamento funiviario e quella che prevede una galleria in quota.

È invece stata scartata la terza famiglia di soluzioni ipotizzata, ovvero quella relativa a una galleria di base, sia per i costi eccessivi e non coerenti con le dimensioni d’investimento ritenute sostenibili, sia per la non compatibilità con i vincoli  territoriali e ambientali imposti.

Il prossimo passo consisterà nello studio di fattibilità delle varianti ritenute, e in particolare nell’approfondimento degli aspetti tecnici e di tutti i contenuti di progetto che permettano una quantificazione più attendibile dei costi d’investimento e di esercizio. Si procederà, inoltre, a una valutazione di opportunità atta a identificare la domanda e le potenzialità delle singole soluzioni.

L’obiettivo è di poter giungere a un risultato entro inizio 2021.