“Con…vivere. Una guida al buon vicinato” è il nuovo contributo della Città di Lugano alla promozione dei legami sociali. La pubblicazione, ideata dalla Divisione Socialità nell’ambito del “Progetto quartieri inclusivi e partecipativi”, è pensata per favorire la qualità della vita sociale a partire dalla prossimità dei vicini di casa.

Le relazioni di buon vicinato sono sempre state le pietre fondanti delle comunità. Invitare un vicino per una tazza di tè oppure aiutarlo in qualche piccola incombenza domestica contribuisce a rendere più sostenibile la convivenza sociale.
Condividere degli spazi significa creare un legame, costruire un’esperienza comune basata non solamente sul rispetto, ma anche sulla tolleranza verso chi ci sta attorno.

Per promuovere la solidarietà di vicinato e la collaborazione tra le persone, ogni anno nel mese di maggio, in tutta Europa si celebra la Festa dei vicini (“European Neighbours’ day”). Lugano promuove questo evento da sedici anni, evento che, unitamente al Progetto quartieri inclusivi e partecipativi e ad altre iniziative in collaborazione con le associazioni del territorio, conferma l’attenzione che la Città ripone nell’orientare il proprio sviluppo in maniera sostenibile, non solo da un punto di vista urbanistico ed economico, ma anche dal profilo sociale.

Purtroppo il periodo primaverile ha visto un’interruzione forzata delle relazioni sociali dettata da varie misure necessarie al contenimento e alla prevenzione della pandemia da Covid-19, e quest’importante Festa della solidarietà di vicinato non si è potuta svolgere. La Città di Lugano, tramite la Divisione Socialità, ha voluto ugualmente promuovere il senso di prossimità e di aiuto reciproco in questa situazione straordinaria pubblicando “Con…vivere. Una guida al buon vicinato”, uno strumento ricco di spunti, consigli e suggerimenti per incoraggiare le relazioni di buon vicinato. Essere vicini al nostro prossimo, specie in un periodo difficoltoso impostoci dalla crisi sanitaria, assume un’importanza e un significato particolare. La guida è il contributo della Città affinché si possano ristabilire le relazioni interrotte e ripartire insieme con un’altra coscienza, forti della solidarietà di chi ci sta attorno.

La guida sarà distribuita prossimamente nei Puntocittà e tramite le associazioni di categoria. Le copie, gratuite, possono essere richieste scrivendo un’email a socialita@lugano.ch, oppure scaricate dal sito www.lugano.ch/guida-buon-vicinato. Ordinatele per voi e i vostri vicini o chiedete al vostro custode di poterla appendere all’albo del vostro condominio.

La guida è stata realizzata con il sostegno del Programma di Integrazione Cantonale (PIC), in collaborazione con l’Associazione Svizzera Inquilini (ASI-SSI), la Camera Ticinese dell’Economia Fondiaria (CATEF) e l’Associazione Proprietari Fondiari, sezione Ticino (APF- HEV Ticino).

Per conoscere la guida e per maggiori informazioni è possibile consultare il sito www.lugano.ch/guida-buon-vicinato o seguire i profili Facebook e Instagram @socialitalugano