Il Consiglio di Stato, nella sua seduta settimanale, ha licenziato il messaggio concernente la concessione all’Ente autonomo casa per anziani Canobbio-Lugano di Canobbio di un contributo unico a fondo perso di 8 milioni di franchi per le opere di realizzazione della nuova Casa per anziani di Canobbio.  

L’iniziativa prevede la realizzazione di una struttura di 80 posti letto, che comprende un’unità abitativa protetta per persone con disturbi cognitivi e alcuni posti letto per soggiorni temporanei.  

L’investimento complessivo previsto ammonta a 30,5 milioni di franchi, finanziati attraverso un contributo unico a fondo perso del Cantone di 8 milioni, il riconoscimento nei costi di gestione della nuova casa degli oneri ipotecari relativi a ulteriori 16 milioni (dei quali 20% a carico del Cantone e 80% a carico dei Comuni) e una partecipazione al finanziamento dell’Ente per i restanti 6,5 milioni.  

Questa iniziativa è prevista dalla Pianificazione 2010-2020 della capacità d’accoglienza degli istituti per anziani nel Cantone Ticino, approvata dal Parlamento in data 23 settembre 2013.