FrenchGermanItalian

Cooperazione in materia di politica estera e relazioni bilaterali: la segretaria di Stato Livia Leu svolge consultazioni con il Servizio europeo per l’azione esterna

- Google NEWS -

Il 13 settembre la segretaria di Stato Livia Leu ha ricevuto il segretario generale del Servizio europeo per l’azione esterna (SEAE) Stefano Sannino per consultazioni politiche a Berna. Queste si sono concentrate sulle crisi europee e globali generate dall’aggressione russa contro l’Ucraina e sulle loro conseguenze per l’architettura di sicurezza europea e la cooperazione tra la Svizzera e l’UE.

I colloqui a Berna hanno permesso uno scambio di opinioni generale sull’attuale situazione geopolitica. In questo contesto, le consultazioni hanno confermato l’importanza di uno stretto coordinamento tra partner aventi posizioni affini. «La Svizzera e l’UE sono parte della stessa comunità di valori», ha dichiarato la segretaria di Stato Leu. «Le crisi del nostro tempo ci ricordano l’importanza della cooperazione e della solidarietà». I due interlocutori hanno discusso del rafforzamento della cooperazione in materia di pace, sicurezza e questioni strategiche e hanno deciso di instaurare uno stretto coordinamento in vista del seggio della Svizzera nel Consiglio di sicurezza dell’ONU. Alla luce delle attuali sfide geopolitiche, oggi si è stabilito di intrattenere questo dialogo a cadenza regolare, se possibile due volte all’anno.

Situazione in Ucraina

I colloqui tra la segretaria di Stato Leu e il segretario generale del SEAE Sannino hanno riguardato in particolare la situazione in Ucraina e le relative ripercussioni sull’Europa. I due interlocutori hanno sottolineato l’importanza delle sanzioni contro la Russia e la Bielorussia, sanzioni sostenute in egual misura sia dalla Svizzera che dall’UE.

Inoltre hanno discusso delle conseguenze della guerra per l’approvvigionamento energetico europeo e l’architettura di sicurezza. Nell’ambito della politica di sicurezza e di difesa comune (PSDC), la Svizzera partecipa a missioni dell’UE sulla gestione delle crisi e sull’osservazione elettorale e sta vagliando una sua adesione al progetto dell’UE per una maggiore cibersicurezza nel quadro della Cooperazione strutturata permanente (PESCO).

Panoramica

Sono state affrontate anche tematiche regionali e multilaterali, tra cui le priorità della Svizzera come membro del Consiglio di sicurezza dell’ONU nel periodo 2023-2024, e le relazioni bilaterali tra la Svizzera e l’UE. La Svizzera intende sviluppare la collaudata via bilaterale tramite un approccio «a pacchetto», volto a tutelare gli interessi di entrambe le parti. Tale approccio comprende, oltre all’accesso al mercato interno, anche altre cooperazioni, tra cui l’impegno congiunto a favore della pace, della sicurezza e della democrazia.

Il SEAE è il servizio diplomatico dell’UE. Il segretario generale Stefano Sannino è il vice di Josep Borrell, alto rappresentante dell’UE per gli affari esteri e la politica di sicurezza. Per quanto riguarda l’approccio «a pacchetto», la Svizzera sta conducendo colloqui esplorativi con il dipartimento Relazioni interistituzionali e prospettive strategiche della Commissione europea.

- Pubblicità -

Le imprese ti attendono

La conduzione della carrozzeria è affidata al Signor Blerim Ramadani attivo nel ramo con una ventennale esperienza…

La caratteristica principale che contraddistingue la nuova carrozzeria è la serietà e qualità nello...

DARIO ROSSI ONORANZE FUNEBRI SA: PER CELEBRARE AL MEGLIO I PROPRI CARI DEFUNTI

Dario Rossi, persona empatica e sensibile oltreché imprenditore di grande umanità, ha da sempre...

Terramica – La bellezza nei particolari

Per ogni creazione notevole, di spessore e riconoscibile, lo sguardo dell’essere umano non è...