Il Gran Consiglio, riunitosi ieri a Bellinzona sotto la presidenza di Claudio Franscella, ha:    

  • approvato, con 80 sì e 1 astensione, il decreto legislativo concernente la concessione di un credito di fr. 600’000.- a favore dell’Azienda acqua potabile di Locarno quale sussidio per la realizzazione di opere di approvvigionamento idrico nel Comune di Losone, annesso al messaggion. 7626 (relatore per la Commissione gestione e finanze: Bruno Storni);
  • approvato, con 76 sì e 2 astensioni, il decreto legislativo concernente lo stanziamento di un credito complessivo di fr. 4’334’128.- per il sussidiamento dell’ampliamento e dell’ottimizzazione della stazione di depurazione Madonna del Piano del Consorzio depurazione acque della Magliasina, annesso al messaggion. 7581(relatore per la Commissione gestione e finanze: Piero Marchesi);     
  • approvato, con 79 sì e 3 astensioni, il decreto legislativo concernente la concessione al Consorzio dei Comuni di Alto Malcantone, Bedano, Cadempino, Gravesano, Lamone, Manno e Torricella-Taverne di un contributo unico a fondo perso di fr. 2’600’000.- per le opere di ristrutturazione della Casa “Stella Maris” di Bedano, annesso al messaggion. 7701(relatore per la Commissione gestione e finanze: Alex Farinelli);      
  • approvato all’unanimità (82 sì) il decreto concernente la ricevibilità dell’iniziativa popolare legislativa elaborata 27 marzo 2017 “Per la qualità e sicurezza delle cure ospedaliere”, annesso alrapporto26 settembre 2019 della Commissione sanità e sicurezza sociale (relatori: Maurizio Agustoni e Matteo Quadranti);      
  • accolto, con 67 sì e 2 astensioni, il progetto di decisione annesso alrapporto23 settembre 2019 della Commissione speciale per l’esame dei ricorsi contro le elezioni (relatore: Nicola Corti), che invitava il Gran Consiglio a respingere il ricorso 29 aprile 2019 presentato dall’avv. Xenia Peran, Lugano, contro le decisioni del 7 aprile 2019 consegnate nei verbali dell’Ufficio cantonale di accertamento relative all’elezione del Gran Consiglio e del Consiglio di Stato per la legislatura 2019-2023;      
  • approvato, con 72 sì e 2 astensioni, il decreto legislativo concernente la concessione di un contributo di fr. 760’000 per il 2019 e di fr. 785’000 annuali per il periodo 2020-2022 per l’istruzione della protezione civile, annesso al messaggion. 7545(relatrice per la Commissione gestione e finanze: Samantha Bourgoin);      
  • approvato, con 76 sì e 1 astensione, il decreto concernente la ricevibilità dell’iniziativa popolare legislativa generica 12 aprile 2018 “NO alle pigioni abusive, SÌ alla trasparenza: per l’introduzione del formulario ufficiale ad inizio locazione”, annesso alrapporto1° ottobre 2019 della Commissione Costituzione e leggi (relatore: Fabio Käppeli);      
  • approvato all’unanimità (con 74 sì) la modifica della Legge sul Gran Consiglio e sui rapporti con il Consiglio di Stato (LGC) del 24 febbraio 2015, annessa al rapporto complementare del 24 settembre 2019 della Commissione Costituzione e leggi (relatore: Carlo Lepori); vedi iniziativa parlamentare generica 11 dicembre 2017 di Matteo Pronzini per l’MPS “Modifica della Legge sul Gran Consiglio e sui rapporti con il Consiglio di Stato (LGC): è ora di informare i cittadini di quanto incassano i partiti e i deputati al Gran Consiglio”;      
  • proceduto al rinnovo parziale (4/5) del Consiglio di amministrazione dell’Azienda cantonale dei rifiuti per il periodo 2019-2023 (v. messaggio 7683), che risulta composto dal Consigliere di Stato Claudio Zali e dai signori Marcello Bernardi, Andrea Bernasconi e Riccardo Calastri;    
  • proceduto al rinnovo del Consiglio di amministrazione dell’Ente ospedaliero cantonale per il periodo 2019-2023 (v. messaggio n. 7721), che risulta composto dal Consigliere di Stato Raffaele De Rosa e dai signori Andrea Bersani; Valeria Canova Masina; Luca Crivelli; Roberto Malacrida; Luigi Mariani e Paolo Sanvido.