SPONSOR UFFICIALE ANNO 2020 E ANNO 2021

Il Gran Consiglio, riunitosi ieri a Bellinzona sotto la presidenza di Nicola Pini, ha:

  • approvato (con un emendamento) con 70 sì e 5 astensioni, il decreto concernente la ricevibilità dell’iniziativa popolare legislativa 10 ottobre 2019 presentata nella forma generica da Angelica Lepori Sergi (prima proponente) “Rispetto per i diritti di chi lavora! Combattiamo il dumping salariale e sociale!”, annesso al rapporto della Commissione economia e lavoro (relatore: Paolo Ortelli); 
  • accolto, con 70 sì e 1 astensione, le conclusioni del rapporto n. 7961R della Commissione ambiente, territorio ed energia (relatore: Fabio Battaglioni) concernenti la mozione 16 settembre 2019 di Aron Piezzi e cofirmatari “Proposta di istituire un fondo cantonale che incentivi la salvaguardia e la valorizzazione dei vigneti tradizionali”;  
  • approvato, con 75 sì e 1 astensione, il decreto legislativo concernente la richiesta di stanziamento di un credito di fr. 4’110’000.- per l’intervento di risanamento generale dello stabile Mottino presso il comparto dell’Organizzazione sociopsichiatrica cantonale a Mendrisio, annesso al messaggio n. 7999 (relatori per la Commissione gestione e finanze: Fiorenzo Dadò e Ivo Durisch);  
  • approvato, con 65 sì, 5 no e 5 astensioni, il decreto legislativo concernente la richiesta di un credito di 11 milioni di franchi per la costruzione di un Centro cantonale polivalente a Camorino, annesso al messaggio n. 7898 (relatore per la Commissione gestione e finanze: Michele Guerra);  
  • approvato, con 58 sì, 5 no e 9 astensioni, il decreto legislativo concernente la richiesta di un contributo unico a fondo perso sino ad un massimo di fr. 5’130’000.- per la realizzazione della nuova sede del Centro educativo per minorenni Vanoni a Lugano, annesso al messaggio n. 8003 (relatore per la Commissione gestione e finanze: Lorenzo Jelmini);
        
  • approvato     

– con 66 sì e 1 astensione, il decreto legislativo concernente lo stanziamento di un credito quadro netto di fr. 4’445’000.- e l’autorizzazione a effettuare una spesa di fr. 10’250’000.- per l’attuazione della seconda tappa realizzativa dei percorsi ciclabili cantonali e regionali del Mendrisiotto, nell’ambito del Programma di agglomerato del Mendrisiotto e Basso Ceresio di seconda generazione e di un credito di fr. 500’000.- per il potenziamento temporaneo della Divisione delle costruzioni     

– con 65 sì e 1 astensione, il decreto legislativo concernente lo stanziamento di un credito quadro netto di fr. 627’000.- e l’autorizzazione a effettuare una spesa di fr. 1’022’000.- per l’attuazione di misure nell’ambito del Programma di agglomerato del Mendrisiotto e Basso Ceresio di terza generazione     

– con 67 sì e 1 astensione, il decreto legislativo concernente lo stanziamento di un credito quadro netto di fr. 6’500’000.- e l’autorizzazione a effettuare una spesa di fr. 10’000’000.- per la continuazione del Piano di pronto intervento nell’ambito del Piano dei trasporti del Mendrisiotto e Basso Ceresio     

– con 69 sì e 1 astensione, il decreto legislativo concernente lo stanziamento di un credito quadro netto di fr. 2’927’000.- e l’autorizzazione a effettuare una spesa di fr. 6’385’000.-, quale aggiornamento del credito concesso con il decreto legislativo a favore delle misure infrastrutturali del trasporto pubblico nel Mendrisiotto e Basso Ceresio del 13 marzo 2017, per un totale di fr. 23’085’000.-

annessi al messaggio n. 7996 (relatori per la Commissione gestione e finanze: Daniele Caverzasio e Maurizio Agustoni);  

  • approvato, con 65 sì e 1 astensione, il decreto legislativo concernente la concessione di una proroga del regime di sussidio del decreto legislativo concernente l’aggregazione dei Comuni di Bogno, Cadro, Carona, Certara, Cimadera, Lugano, Sonvico e Valcolla, annesso al messaggio n. 7998 (relatore per la Commissione Costituzione e leggi: Omar Balli);
     
  • approvato, con 71 sì e 1 astensione, il decreto legislativo concernente la concessione di un credito netto di fr. 3’900’000.- e l’autorizzazione alla spesa di fr. 8’725’000.- per la progettazione e la realizzazione delle passerelle ciclopedonali Spada e Sarone nei comuni di Capriasca e Lugano, annesso al messaggio n. 8006 (relatore per la Commissione gestione e finanze: Lorenzo Jelmini);  
  • accolto, con 73 sì, 2 no e 4 astensioni, le conclusioni del rapporto della Commissione ambiente, territorio ed energia (relatore: Alessandro Cedraschi) che ritiene evasa la mozione 21 settembre 2020 di Matteo Pronzini e cofirmatarie per MPS-POP-Indipendenti “Il Ticino è da considerare ancora la Sonnenstube della Svizzera?”; 
  • accolto, 54 sì, 16 no e 5 astensioni, le conclusioni del rapporto di maggioranza n. 7745R1/7751R1 della Commissione ambiente, territorio ed energia (relatore: Sebastiano Gaffuri) concernenti:

Ø la mozione 2 maggio 2019 di Fiorenzo Dadò e cofirmatari “Per una moratoria dell’installazione di antenne 5G in Ticino” (v. messaggio 6 novembre 2019 n. 7745)

Ø la mozione 11 marzo 2019 di Boris Bignasca e Amanda Rückert “5G in Ticino, innovazione e tecnologia” (v. messaggio 13 novembre 2019 n. 7751)

Ø l’iniziativa cantonale 16 settembre 2019 di Nicola Schoenenberger e cofirmatari “Stop 5G”

Ø la petizione 17 giugno 2020 presentata dal Gruppo STOP 5G Svizzera italiana “Per la salvaguardia della nostra salute; sì a una moratoria cantonale”.