SPONSOR UFFICIALE ANNO 2020 E ANNO 2021

Come si presenta la situazione del diritto di locazione svizzero? Dove occorre intervenire? Queste domande sono state al centro di una tavola rotonda sul diritto di locazione tenutasi a Berna il 21 giugno 2021 e diretta dal presidente della Confederazione Guy Parmelin. I rappresentanti dei gruppi d’interesse e altri esperti hanno discusso sulla base di un nuovo studio in materia.

Il 21 giugno 2021 si è tenuta una tavola rotonda presieduta dal presidente della Confederazione Guy Parmelin in cui i rappresentanti dei gruppi d’interesse e altri esperti hanno discusso la situazione del diritto di locazione svizzero. La tavola rotonda è parte di un processo di discussione che mira a un dialogo costruttivo e aperto fra le parti e a far emergere gli ambiti in cui potrebbero essere necessari degli adeguamenti ai nuovi sviluppi sociali, economici e tecnici mantenendo tuttavia l’equilibrio del diritto di locazione vigente.

Le discussioni si sono basate su uno studio dell’istituto di ricerca gfs.bern che ha esaminato lo status quo e la necessità di revisione del diritto di locazione. A questo scopo sono stati intervistati sia gli attori del settore che la popolazione e alcuni esperti. Secondo lo studio le parti sono fondamentalmente soddisfatte del diritto attuale. Allo stesso tempo, la maggior parte degli intervistati considera necessari alcuni adeguamenti. A livello materiale l’attenzione si concentra sulle regole per determinare le pigioni.

Dopo l’analisi dei risultati della tavola rotonda il Consiglio federale deciderà sul seguito della procedura.

Il diritto di locazione è un ambito giuridico centrale nel sistema statale svizzero che, in modo più o meno diretto, riguarda la maggior parte delle persone. Nel nostro Paese il diritto di locazione è fortemente influenzato da un senso di protezione sociale e dalla volontà di contrastare situazioni abusive (cfr. art. 109 Cost.). Gli ultimi decenni sono stati caratterizzati da vari tentativi di revisione e da discussioni controverse. Ciononostante, le attuali disposizioni del diritto di locazione non sono praticamente cambiate dalla loro entrata in vigore il 1° luglio 1990.

La tavola rotonda è stata moderata da Andreas Rickenbacher, ex consigliere di Stato del Canton Berna, e organizzata dall’Ufficio federale delle abitazioni (UFAB). Erano rappresentate le seguenti organizzazioni: Casafair, Fédération Romande Immobilière (FRI), Associazione svizzera dei proprietari immobiliari (HEV Schweiz), Associazione Svizzera Inquilini (ASI), Associazione svizzera dell’economia immobiliare (SVIT Svizzera), Union Suisse des Professionels de l’Immobilier (USPI), Verband der Geschäftsmieter, Verband Immobilien Schweiz / Association Immobilier Suisse (VIS / AIS) e Cooperative d’abitazione Svizzera. Alla tavola rotonda hanno partecipato anche esperti della comunità scientifica.