SPONSOR UFFICIALE ANNO 2020 E ANNO 2021

Il consigliere federale Alain Berset parteciperà all’incontro dei ministri della salute del G20 in programma a Roma il 5 e 6 settembre. Al centro delle discussioni la gestione della pandemia di COVID-19 e le opzioni praticabili per rafforzare l’assistenza sanitaria globale e assicurare a tutti i Paesi l’accesso ai mezzi per combattere la pandemia.

L’annuale incontro dei ministri della salute del G20 si svolge quest’anno il 5 e 6 settembre a Roma. Come l’anno scorso, la Svizzera vi prenderà parte come Paese ospite, invitata dall’Italia, presidente di turno del G20.

Le delegazioni presenti discuteranno su come impostare al meglio un impegno a lungo termine nella prevenzione delle pandemie e investimenti sostenibili nella salute globale per rendere i sistemi sanitari più resilienti a eventi inaspettati in futuro. In questo senso è d’importanza fondamentale una stretta cooperazione con le organizzazioni internazionali. La Svizzera s’impegna in particolare per una OMS forte e chiamata a giocare un ruolo centrale nella preparazione di apposite strategie e nella lotta alle pandemie.

Tra gli altri temi in discussione, le ripercussioni della pandemia di COVID-19 sullo sviluppo sostenibile. L’attuale crisi sanitaria ha frenato gli sforzi della comunità globale per raggiungere gli obiettivi dell’Agenda 2030 dell’ONU. Con il rapido sviluppo di vaccini e medicinali contro la COVID-19 è stato compiuto un passo importante nella lotta al coronavirus. Per uscire dalla pandemia è tuttavia fondamentale garantire a tutti gli esseri umani pari opportunità d’accesso a queste conquiste della medicina e rafforzare l’assistenza sanitaria globale.

Ai margini dell’incontro, il consigliere federale Alain Berset s’intratterrà inoltre bilateralmente con le ministre e i ministri della salute di diversi Paesi.

Il consigliere federale Alain Berset parteciperà all’incontro dei ministri della salute del G20 in programma a Roma il 5 e 6 settembre. Al centro delle discussioni la gestione della pandemia di COVID-19 e le opzioni praticabili per rafforzare l’assistenza sanitaria globale e assicurare a tutti i Paesi l’accesso ai mezzi per combattere la pandemia.

L’annuale incontro dei ministri della salute del G20 si svolge quest’anno il 5 e 6 settembre a Roma. Come l’anno scorso, la Svizzera vi prenderà parte come Paese ospite, invitata dall’Italia, presidente di turno del G20.

Le delegazioni presenti discuteranno su come impostare al meglio un impegno a lungo termine nella prevenzione delle pandemie e investimenti sostenibili nella salute globale per rendere i sistemi sanitari più resilienti a eventi inaspettati in futuro. In questo senso è d’importanza fondamentale una stretta cooperazione con le organizzazioni internazionali. La Svizzera s’impegna in particolare per una OMS forte e chiamata a giocare un ruolo centrale nella preparazione di apposite strategie e nella lotta alle pandemie.

Tra gli altri temi in discussione, le ripercussioni della pandemia di COVID-19 sullo sviluppo sostenibile. L’attuale crisi sanitaria ha frenato gli sforzi della comunità globale per raggiungere gli obiettivi dell’Agenda 2030 dell’ONU. Con il rapido sviluppo di vaccini e medicinali contro la COVID-19 è stato compiuto un passo importante nella lotta al coronavirus. Per uscire dalla pandemia è tuttavia fondamentale garantire a tutti gli esseri umani pari opportunità d’accesso a queste conquiste della medicina e rafforzare l’assistenza sanitaria globale.

Ai margini dell’incontro, il consigliere federale Alain Berset s’intratterrà inoltre bilateralmente con le ministre e i ministri della salute di diversi Paesi.