SPONSOR UFFICIALE ANNO 2020 E ANNO 2021

Il Cantone Obvaldo ha rielaborato completamente il proprio piano direttore. Dopo aver approvato la scorsa estate gli ambiti tematici «Strategia per lo sviluppo territoriale» e «Insediamenti», nella sua seduta del 18 giugno 2021, il Consiglio federale ha approvato anche gli ambiti «Trasporti», «Natura e paesaggio», «Turismo e tempo libero», e «Altre utilizzazioni del territorio».

Con l’approvazione odierna da parte del Consiglio federale della seconda parte del piano direttore completamente rivisto, il Cantone di Obvaldo dispone ora di uno strumento di sviluppo territoriale tematicamente completo e coordinato con tutti e tre i livelli istituzionali. L’anno scorso il Governo federale aveva anticipato l’esame e l’approvazione degli ambiti «Insediamenti» e «Strategia per lo sviluppo territoriale» per interrompere il divieto di azzonamento in vigore nel Cantone di Obvaldo.

Strategie per i temi centrali Trasporti, Paesaggio e Turismo

Con il piano direttore aggiornato, il Cantone di Obvaldo è riuscito a chiarire non solo importanti questioni di sviluppo degli insediamenti, ma anche gli ambiti riguardanti lo sviluppo futuro di Trasporti, Natura e paesaggio, nonché Turismo e tempo libero. Il Cantone prevede, ad esempio, di elaborare una strategia globale dei trasporti, i cui risultati verranno poi integrati nel piano direttore. Nel capitolo «Natura e paesaggio», Obvaldo fa un primo passo verso una concezione paesaggistica preminente, in quanto il Cantone definisce come intende gestire, ad esempio, il paesaggio e le sue qualità intrinseche. Un’importante base strategica per l’ulteriore sviluppo del Cantone di Obvaldo è contenuta nel capitolo «Turismo e tempo libero», dal momento che quest’ultimo è un fattore economico significativo.

Modifiche puntuali, riserve e mandati della Confederazione

Nell’ambito del processo di approvazione, il Consiglio federale ha apportato modifiche puntuali al piano direttore e ha espresso alcune riserve sull’approvazione. Queste riserve riguardano principalmente la protezione dei migliori suoli agricoli, le cosiddette superfici per l’avvicendamento delle colture, nonché le indicazioni di strategia territoriale per il turismo e il tempo libero. Il Consiglio federale asserisce che la realizzazione di progetti nell’ambito del turismo e del tempo libero deve essere sempre coordinata anche con il diritto federale e i vari interessi territoriali. Infine, il Consiglio Federale ha anche conferito diversi mandati che chiedono al Cantone di indicare nel piano direttore comprensori o sezioni di corsi d’acqua adatti allo sfruttamento dell’energia eolica o idroelettrica. L’obiettivo è che il Cantone crei le condizioni pianificatorie necessarie per poter promuovere le energie rinnovabili.