SPONSOR UFFICIALE ANNO 2020 E ANNO 2021

Il Consiglio federale intende abolire l’obbligo di firmare la dichiarazione d’imposta presentata per via elettronica. In singoli ambiti fiscali vuole inoltre poter obbligare le imprese a trasmettere i documenti elettronicamente. A tal fine, nella sua seduta del 21 giugno 2019 l’Esecutivo ha avviato una procedura di consultazione.

Il Consiglio federale propone che la dichiarazione d’imposta trasmessa per via elettronica possa essere inoltrata senza firma, sia a livello cantonale che a livello federale.

In ambito di imposte indirette a livello federale (imposta preventiva, tasse di bollo, imposta sul valore aggiunto) nonché nel settore dell’assistenza amministrativa internazionale, il Consiglio federale vuole poter obbligare le persone interessate a comunicare con l’Amministrazione federale delle contribuzioni (AFC) per via elettronica.

Con il presente progetto si intende implementare il processo di digitalizzazione. Verrebbe inoltre attuata la mozione 17.3371 depositata da Martin Schmid e trasmessa dal Parlamento, che chiede l’abrogazione dell’obbligo di firmare la dichiarazione d’imposta.