SPONSOR UFFICIALE ANNO 2020 E ANNO 2021

Il Dipartimento del territorio (DT) saluta con soddisfazione la decisione odierna del Consiglio degli Stati di sostenere lo stanziamento di un credito di 12,82 miliardi CHF per il finanziamento della fase di ampliamento 2035 del Programma di sviluppo strategico della rete ferroviaria nazionale (PROSSIF 2035).

La decisione del Consiglio degli Stati ha confermato le proposte adottate a fine settembre 2018 dal Consiglio federale a favore del Ticino, ovvero:

  • la realizzazione della tappa prioritaria della Rete tram-treno del Luganese con il collegamento diretto tra la Valle del Vedeggio e il centro di Lugano e l’estensione fino a Manno;
  • la realizzazione della nuova fermata TILO di Bellinzona-Piazza Indipendenza.

La Camera dei Cantoni è andata oltre, inserendo un nuovo valido progetto che era rimasto escluso dalla decisione del Governo federale. Si tratta del potenziamento dell’infrastruttura della ferrovia Centovallina (FART) per permettere l’introduzione dell’orario cadenzato ogni 30 minuti tra Locarno e Intragna.

Con questa decisione si compie un ulteriore passo nel percorso verso la
modernizzazione del servizio ferroviario regionale in Ticino. Lo stesso diventerà sempre più attrattivo grazie alla più elevata capacità, all’estensione del suo bacino di mercato, alle maggiori frequenze dei servizi e ai tempi di percorrenza più rapidi.

Sarà molto verosimilmente nella decisione del prossimo giugno che il Consiglio nazionale completerà l’esame parlamentare.