La Città di Lugano e il Dipartimento del territorio del Cantone Ticino, hanno sottoscritto ieri 2 settembre il contratto per la costituzione di un diritto di compera a favore del Comune sui fondi situati al Maglio, in territorio di Canobbio, che ospiteranno le infrastrutture sportive complementari del Polo sportivo e degli eventi (PSE).

Il Cantone, proprietario dei fondi nell’area interessata, e la Città avevano firmato nel giugno 2019 una convenzione – poi approvata dal Consiglio comunale e dal Gran Consiglio – sulla quale si fonda il diritto di compera siglato ieri, che ha durata di 10 anni. Il Comune di Lugano avrà l’uso immediato dei fondi a partire dall’iscrizione del contratto a Registro fondiario.

Si tratta di un passo essenziale per procedere con la realizzazione del PSE nel Nuovo Quartiere di Cornaredo, un’infrastruttura all’avanguardia che garantirà alle società sportive strutture conformi agli standard delle leghe nazionali e alle numerose associazioni presenti in città degli spazi adeguati all’esercizio delle loro attività sportive. Sono previsti anche uffici amministrativi e spazi per eventi. Elemento complementare e necessario di questa importante area destinata allo sport è la nuova infrastruttura di appoggio prevista nell’area del Centro sportivo-ricreativo Al Maglio di Canobbio. Nell’ambito della realizzazione del PSE, infatti, dovranno essere dismessi tre campi da calcio utilizzati dai settori giovanili di FC Lugano e Rapid e per le partite ufficiali del calcio d’élite.

La Città ha attribuito il mandato di progettazione definitiva lo scorso 27 giugno al team Maglio 2019 (Orsi & Associati, Land Suisse, Studio ingegneria Lepori). Il progetto prevede la realizzazione di un parco dedicato allo sport e al tempo libero esteso su un’area di 100’000 m2. Oltre alla formazione di 4 campi da calcio, il progetto prevede la riqualifica dell’argine del fiume Cassarate come pure l’inserimento del centro regionale per il curling. L’inizio dei lavori della prima tappa esecutiva è previsto nel corso dell’estate 2021.

Il Dipartimento del territorio saluta con soddisfazione il passaggio di proprietà dei terreni Al Maglio, ritenuto che la destinazione iniziale dei fondi – acquisiti per le necessità del cantiere della galleria Vedeggio-Cassarate – ha perso definitivamente, per il Cantone, ogni interesse pubblico.

Con la sottoscrizione del diritto di compera si compie un passo decisivo e concreto in favore della realizzazione del Centro sportivo-ricreativo Al Maglio, previsto quale opera complementare del Polo sportivo e degli eventi nel nuovo quartiere Cornaredo.