FrenchGermanItalian

Messaggio concernente la convenzione di sicurezza sociale con il Regno Unito

- Google NEWS -

In occasione della sua seduta del 27 aprile 2022, il Consiglio federale ha trasmesso al Parlamento il messaggio concernente l’approvazione della convenzione di sicurezza sociale conclusa tra la Svizzera e il Regno Unito. La convenzione coordina i sistemi di sicurezza sociale dei due Stati contraenti in seguito alla Brexit, che ha fatto cessare l’applicabilità dell’Accordo sulla libera circolazione delle persone tra la Svizzera e l’Unione europea nelle relazioni tra i due Stati. La convenzione è già applicata a titolo provvisorio dal 1° novembre 2021.

Dal 1° gennaio 2021, data del recesso del Regno Unito dall’Unione europea (UE), le relazioni in materia di sicurezza sociale tra la Svizzera e il Regno Unito non sono più rette dall’Accordo sulla libera circolazione delle persone tra la Svizzera e l’UE (ALC); i diritti acquisiti in virtù di esso sono garantiti dall’Accordo sui diritti dei cittadini. Per definire una regolamentazione mirata ed esaustiva in questo ambito, la Svizzera e il Regno Unito hanno concluso una nuova convenzione bilaterale.

La convenzione è compatibile con le norme internazionali in materia di coordinamento dei sistemi di sicurezza sociale e disciplina in particolare la previdenza per la vecchiaia, i superstiti e l’invalidità nonché l’assicurazione malattie e quella contro gli infortuni. Essa garantisce agli assicurati un’ampia parità di trattamento e un accesso facilitato alle prestazioni sociali, permettendo in particolare il versamento delle rendite all’estero, fatta eccezione per quelle dell’assicurazione invalidità. Questa deroga, auspicata dal Regno Unito per tenere conto delle peculiarità della sua legislazione, è stata accettata anche dall’UE nel quadro delle trattative con il Regno Unito. L’impatto è tuttavia limitato, in quanto altri strumenti giuridici consentono l’esportazione delle rendite d’invalidità: l’Accordo sui diritti dei cittadini tra la Svizzera e il Regno Unito garantisce i diritti acquisiti prima della Brexit, la legislazione svizzera prevede l’esportazione incondizionata per i cittadini svizzeri, e i cittadini di altri Stati con cui sono state concluse convenzioni di sicurezza sociale sono coperti in virtù delle normative in questione.

La nuova convenzione contempla inoltre l’assunzione delle spese per le cure necessarie in seguito a una malattia o a un infortunio verificatosi nell’altro Stato contraente. Infine, facilita la mobilità dei cittadini dei due Stati e consente di evitare casi di doppio assoggettamento ai sistemi di sicurezza sociale.

La convenzione è stata firmata dalla Svizzera e dal Regno Unito il 9 settembre 2021 ed è applicata a titolo provvisorio dal 1° novembre 2021. La sua entrata in vigore definitiva richiede l’approvazione dei parlamenti dei due Stati.

- Pubblicità -

Le imprese ti attendono

GaBaColor Sagl, l’impresa di pittura specializzata in tinteggiature, decorazioni e isolazioni termiche

GaBaColor Sagl, l’impresa di pittura specializzata in tinteggiature, decorazioni e isolazioni termiche. Con sede...

Ottica Poretti, la qualità svizzera per la vista

Quando si parla di Ottica a Tenero, Poretti è un nome che è sinonimo...

Officine Cameroni SA – Oltre 60 anni per un’azienda che ha fatto della competenza il suo marchio di fabbrica

Un’azienda attiva dal 1960 che negli anni è diventata una consolidata struttura senza rinunciare...