FrenchGermanItalian

Mobilità aziendale: disponibile il secondo credito a favore di tragitti casa-lavoro sempre più sostenibili e virtuosi

- Google NEWS -

Il Consiglio di Stato informa che lo scorso 23 settembre è entrato in vigore il decreto esecutivo che regola le condizioni e le modalità per la concessione di contributi a favore della mobilità aziendale. Il credito di 2 milioni di franchi, stanziato dal Gran Consiglio lo scorso 11 aprile, vuole conferire continuità nel tempo alla politica di promozione delle modalità di spostamento pendolare più sostenibile presso le aziende.

Il primo credito di 2 milioni di franchi stanziato nel 2015 dal Gran Consiglio a favore della mobilità aziendale è stato sfruttato completamente; quest’ultimo ha permesso in particolare l’allestimento e l’aggiornamento di Piani di mobilità aziendale per i principali comparti lavorativi del Cantone, nonché di creare alternative concrete agli spostamenti individuali in automobile. Con questo secondo credito si intende consolidare e conferire continuità nel tempo agli indirizzi di promozione di nuove e più sostenibili modalità di spostamento pendolare. L’obiettivo è contenere e ridurre i tragitti in automobile con un solo occupante, soprattutto durante le ore di punta, e incoraggiare le aziende mediante un sostegno tangibile a promuovere presso i propri dipendenti delle abitudini di mobilità più virtuose.  

Le principali attività e misure che sono oggetto di finanziamento tramite questo nuovo credito sono le seguenti:

  • allestimento, rispettivamente aggiornamento, dei piani di mobilità aziendale di singole aziende e i piani per i comparti aziendali;
  • acquisto e/o avviamento dei servizi di navetta aziendale adattabili alle esigenze orarie dei collaboratori e alle tratte non coperte dal trasporto pubblico;
  • offerta di servizi aggiuntivi e infrastrutture per la mobilità ciclabile quali posteggi per biciclette di qualità, punti di riparazioni bici, punti di ricarica, ecc.;
  • consulenze specifiche per una gestione mirata dei posteggi (es. assegnazione dinamica di posteggi sulla base della qualità del trasporto pubblico sul tragitto casa-lavoro);
  • attività promozionali mirate e concrete legate alla mobilità sostenibile (es. mese promozionale gratuito mobilità combinata – mobilità lenta; atelier di riparazioni bici, sondaggi e promozioni presso i dipendenti con eventuale integrazione di altri elementi della CSR, ecc.);
  • condivisione dei tragitti casa-lavoro (car-pooling) tra i dipendenti.  

Con lo scopo di favorire una mobilità aziendale più sostenibile è aumentata la quota di cofinanziamento per la realizzazione di posteggi per biciclette e l’incentivo per le aziende che promuovono le navette aziendali, riconoscendo sia l’attivazione del servizio sia il numero di linee introdotte. Un’ulteriore novità è il riconoscimento di consulenze specifiche per la gestione e l’assegnazione dinamica dei posteggi, volta ad ottimizzarne l’utilizzo e ridurre il loro numero.  

Le richieste per l’ottenimento dei contributi devono essere presentate alla Sezione della mobilità del Dipartimento del territorio (DT) attraverso i moduli ufficiali scaricabili al sito internet www.ti.ch/mobilita-aziendale.  

Il DT comunica inoltre che sarà organizzato un evento rivolto soprattutto alle amministrazioni comunali, alle aziende e agli operatori del settore, il prossimo 10 ottobre 2022 dalle 14:30 alle 16:30 presso l’Aula Magna dello Stabile amministrativo 3 (sede del Dipartimento del territorio) in via Franco Zorzi 13 a Bellinzona. Lo scopo principale è presentare le misure di mobilità aziendale, illustrare le possibilità di cofinanziamento e spiegare le modalità di ottenimento dei contributi. Per questioni organizzative è obbligatoria l’iscrizione a dt-sm(at)ti.ch entro il 6 ottobre 2022.

- Pubblicità -

Le imprese ti attendono

Brenchio SA: l’esperienza e la professionalità nel riciclo

La gestione attiva dei rifiuti è un’attività che ha acquisito negli anni sempre più...

Nuova Autocasa del Pneumatico – La dimora di ogni guidatore

Nel nome di quest’impresa c’è una parola fondamentale che richiama un concetto importante, quello...