FrenchGermanItalian

Nuovo Fondo nazionale per la scienza, la tecnologia e l’innovazione: Svizzera e Costa d’avorio firmano il protocollo d’intesa

- Google NEWS -

Il 14 aprile ad Abidjan la Svizzera e la Costa d’Avorio hanno firmato un protocollo d’intesa volto a rafforzare la cooperazione tra i due Paesi in materia di scienza, tecnologia e innovazione. L’accordo ufficializza il trasferimento di fondi dal Programma di sostegno strategico alla ricerca scientifica (PASRES) al nuovo Fondo nazionale per la scienza, la tecnologia e l’innovazione (FONSTI).

Nel 2007, dopo lo scioglimento del programma di riduzione del debito del Fondo svizzero-ivoriano per lo sviluppo economico e sociale (FISDES), finanziato dalla SECO, il Ministero ivoriano dell’insegnamento superiore e della ricerca scientifica (MESRS) e il Centro Svizzero per le ricerche scientifiche in Costa d’Avorio (CSRS) hanno lanciato il PASRES. Da quel momento la Svizzera avrebbe dovuto trasferire 5 miliardi di franchi CFA (circa 7-8 milioni di franchi svizzeri) dal FISDES al PASRES per creare, nel lungo periodo, un fondo nazionale ivoriano destinato a finanziare la ricerca. Questo obiettivo è stato raggiunto nel 2018 con l’istituzione del FONSTI.

Gli interessi generati dai fondi svizzeri hanno permesso di finanziare una ventina di progetti di ricerca all’anno. Conformemente al protocollo d’intesa del 2007, la transizione definitiva dei fondi dal PASRES al FONSTI era vincolata al rispetto di alcune condizioni volte a garantire l’effettivo funzionamento del fondo negli anni a venire. Secondo una valutazione esterna, condotta da un gruppo di esperti svizzeri e ivoriani, gli obiettivi sono stati ampiamente raggiunti.

Il protocollo d’intesa tra la SEFRI e il MESRS è stato firmato il 14 aprile 2022 da Adama Diawara, ministro dell’insegnamento superiore e della ricerca scientifica, e Anne Lugon-Moulin, ambasciatrice svizzera in Costa d’Avorio. L’accordo rappresenta una tappa importante per la cooperazione nel settore della formazione, della ricerca e dell’innovazione. Inoltre, ufficializza il trasferimento del capitale e dei progetti PASRES nel fondo ivoriano FONSTI mettendo fine all’impegno svizzero. Le due parti contraenti restano vincolate e assicurano di voler proseguire la loro buona cooperazione scientifica.

Tra i Paesi dell’Africa occidentale, la Costa d’Avorio è quello con cui la Svizzera intrattiene le relazioni scientifiche più intense. Esistono infatti legami storici fin dalla fondazione del CSRS, avvenuta nel 1951. Da allora la crescita della collaborazione e la firma di diversi accordi con gli istituti elvetici ha ulteriormente rafforzato le relazioni bilaterali. Il Fondo nazionale svizzero (FNS) ha fornito la propria consulenza durante l’intero processo di transizione (iniziato nel 2007) e rimane un partner strategico del nuovo fondo ivoriano. Inoltre, continuerà a sostenere il FONSTI su base volontaria, nell’ambito di una collaborazione diretta tra agenzie di finanziamento della ricerca. Questa collaborazione include anche l’Istituto tropicale e di salute pubblica svizzero (Swiss TPH) di Basilea, che collabora con l’università locale e funge da leading house per l’Africa subsahariana su mandato della SEFRI.

- Pubblicità -

Le imprese ti attendono

TRASLOCHI LUGANO? E non solo! Baroni Trasporti SA: da più di un secolo sulla strada

Trasportare i mobili e tutto quello che può servire in un trasloco può sembrare...

Nuova SnacKmatic: una pausa di relax

La possibilità di sorseggiare un caffè o un’altra bevanda calda, oppure di sgranocchiare uno...

Traslocare non è più un problema, ci pensa TRASLOCHI GIUDICI

Traslochi Giudici è una ditta a conduzione famigliare, nata nel 1989 e nel tempo...