SPONSOR UFFICIALE ANNO 2020 E ANNO 2021

Il Consiglio di Stato ha licenziato due messaggi per la richiesta di due crediti di realizzazione nell’ambito della pianificazione logistica scolastica dello Stato.

Entrambi i messaggi riguardano la richiesta di credito nell’ambito della pianificazione logistica scolastica dello Stato – uno per la sostituzione della palestra provvisoria della Scuola media di Barbengo e l’altro per la realizzazione della sede provvisoria del Liceo di Bellinzona.  

Scuola media di Barbengo – nuova palestra

Il complesso scolastico della Scuola media di Barbengo, che sorge nel Comune di Lugano, conta 24 sezioni e utilizza due palestre. L’attuale struttura provvisoria a copertura aerostatica, realizzata in seguito a un incendio che aveva distrutto la vecchia palestra nel 2010, non presenta più le condizioni ideali per l’esercizio delle attività di educazione fisica. Il Governo ne ha pertanto pianificato la sostituzione con la costruzione di una nuova palestra interamente costruita in legno secondo i dettami della sostenibilità nel rispetto degli standard Minergie®. Per la realizzazione, il Governo chiede al Parlamento un credito di 3.7 milioni di franchi. La nuova palestra, completamente indipendente dalle altre strutture scolastiche, costituisce una prima tappa in vista della progettazione e realizzazione della nuova Scuola media.  

Liceo di Bellinzona – Sede provvisoria

L’edificio che attualmente ospita la sede del Liceo di Bellinzona necessita di una ristrutturazione completa e di un ampliamento, con l’obiettivo di soddisfare le esigenze scolastiche presenti e future, garantendo nel contempo l’adeguamento tecnologico e l’efficienza energetica dell’edificio. La realizzazione di una sede provvisoria, separata dal cantiere, permetterà di ristrutturare e ampliare l’attuale edificio, garantendo ai docenti e agli allievi lo svolgimento in piena sicurezza delle attività didattiche. Per la realizzazione della sede provvisoria del Liceo di Bellinzona, inclusa l’installazione dei sistemi informatici, il Governo chiede al Parlamento un credito di 8’890’000 franchi. Con l’approvazione di questo messaggio sarà possibile proseguire la progettazione del nuovo liceo di Bellinzona e quindi inoltrare la relativa richiesta di credito di costruzione al Parlamento prevista entro metà del 2022.

I due messaggi licenziati dal Consiglio di Stato s’inseriscono nella strategia per la riqualifica edilizia degli edifici scolastici, che riveste un ruolo di primo piano all’interno delle strategie di gestione del patrimonio immobiliare dello Stato.