FrenchGermanItalian

Svizzera e Canada lanciano il primo vertice sull’innovazione nel settore cleantech

- Google NEWS -

Il primo vertice svizzero-canadese dedicato all’innovazione nel settore cleantech, inaugurato da parte elvetica con un videomessaggio del consigliere federale Guy Parmelin registrato la settimana scorsa, si svolgerà online il 16 e 17 marzo 2022. Per il nostro Paese il settore cleantech riveste una grande importanza a livello strategico.

La Svizzera e il Canada intendono rafforzare la cooperazione economica e scientifica nel campo delle cosiddette «tecnologie pulite». L’obiettivo dell’incontro è comprendere meglio come funzionano gli ecosistemi dell’innovazione nei due Paesi e illustrare il passaggio dal contesto scientifico a quello imprenditoriale.

Il vertice sull’innovazione cleantech si terrà in forma virtuale e sarà inaugurato congiuntamente da Guy Parmelin, capo del Dipartimento federale dell’economia, della formazione e della ricerca (DEFR), Mary Ng, ministra canadese per il commercio internazionale, la promozione delle esportazioni, le piccole imprese e lo sviluppo economico e Simon Kennedy, viceministro canadese per l’innovazione, la scienza e lo sviluppo economico. Per la Svizzera parteciperanno anche le segretarie di Stato Martina Hirayama (Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione SEFRI) e Marie-Gabrielle Ineichen-Fleisch (Segreteria di Stato dell’economia SECO).

Leadership svizzera nel settore cleantech

Per il nostro Paese il settore cleantech riveste una grande importanza a livello strategico. Per decarbonizzare la nostra economia e combattere i cambiamenti climatici è infatti necessario compiere progressi nel campo delle tecnologie pulite, in particolare per quanto riguarda l’energia. A questo proposito la Svizzera si colloca ai primi posti nel mondo: da anni il settore cleantech registra una crescita superiore alla media, con una creazione di valore che sfiora il 5 per cento del prodotto interno lordo. Ogni anno nel nostro Paese vengono fondate circa 30 start-up cleantech, soprattutto a Zurigo e Losanna, città che ospitano i due politecnici federali.

Le tecnologie pulite possono essere impiegate in molteplici attività, ad esempio per produrre energia idroelettrica, per la mobilità sostenibile, per gli impianti fotovoltaici o la lavorazione dei materiali. In occasione dell’incontro molte di queste tematiche saranno approfondite.

- Pubblicità -

Le imprese ti attendono

Ferrari segnaletica – Prodotti per la sicurezza e l’edilizia

In tutte le nostre strade ci sono degli elementi di cui non potremmo farne...

Estetica Ines, dove sentirsi a casa e farsi belle!

Un centro dove sentirsi a casa, in un ambiente rilassante e soprattutto familiare, riuscire...

Macelleria Margaroli: la passione per la carne di qualità

Un barbecue, un pranzo o una cena in famiglia o anche un aperitivo con...