FrenchGermanItalian

Votazione popolare del 15 maggio 2022: I tre referendum sono riusciti

- Google NEWS -

Il referendum contro la modifica della legge sul cinema, della legge sui trapianti e il decreto federale relativo alla guardia di frontiera e costiera europea: referendum sono formalmente riusciti. Le tre leggi saranno poste in votazione il 15 maggio 2022.

Le firme per i referendum facoltativi a livello federale di atti normativi pubblicati nel Foglio federale tra il 30 marzo 2021 e il 31 marzo 2022 potevano essere depositate presso la Cancelleria federale anche senza le relative attestazioni del diritto di voto (articolo 2 legge COVID-19 [RS 818.102], Ordinanza COVID-19 attestazione del diritto di voto [RS 161.17]). La Cancelleria federale ha trasmesso le liste di firme prive di attestazione ai servizi competenti per le attestazioni del diritto di voto secondo il diritto cantonale e ha sollecitato le attestazioni. Essa può trasmettere le liste di firme necessarie per poter constatare la riuscita del referendum o dell’iniziativa popolare.

Il 20 gennaio 2022 sono state presentate le firme per tutti i referendum facoltativi menzionati.

Per il referendum contro la modifica del 1° ottobre 2021 della legge federale sulla produzione e la cultura cinematografiche (Legge sul cinema, LCin) il comitato referendario ha depositato 69 797 firme. Delle firme presentate, 301 erano corredate dell’attestazione. Procuratasi le attestazioni di parte delle restanti firme, la Cancelleria federale ha accertato la validità di 51 972 firme, constatando la riuscita del referendum.
Per il referendum contro la modifica del 1° ottobre 2021 della legge federale sul trapianto di organi, tessuti e cellule (Legge sui trapianti) il comitato referendario ha depositato 70 230 firme. Delle firme presentate, 19 743 erano corredate dell’attestazione. Procuratasi le attestazioni di parte delle restanti firme, la Cancelleria federale ha accertato la validità di 55 357 firme, constatando la riuscita del referendum.

Per il referendum contro il decreto federale del 1° ottobre 2021 che approva e traspone nel diritto svizzero lo scambio di note tra la Svizzera e l’UE concernente il recepimento del regolamento (UE) 2019/1896 relativo alla guardia di frontiera e costiera europea e all’abrogazione dei regolamenti (UE) n. 1052/2013 e (UE) 2016/1624 (Sviluppo dell’acquis di Schengen) il comitato referendario ha depositato 58 360 firme. Delle firme presentate, 18 624 erano corredate dell’attestazione. Procuratasi le attestazioni di parte delle restanti firme, la Cancelleria federale ha accertato la validità di 54 377 firme, constatando la riuscita del referendum.

I tre referendum sono dunque formalmente riusciti. Questi oggetti saranno sottoposti alla votazione popolare del 15 maggio 2022 conformemente alla decisione del Consiglio federale del 12 gennaio 2022.

- Pubblicità -

Le imprese ti attendono

VISMARA RAFFAELE & FIGLIO SA: IL RICICLAGGIO PROFESSIONALE DA TRE GENERAZIONI

La VISMARA RAFFAELE & FIGLIO SA nasce nel 1985 dalla separazione dell’azienda famigliare gestita...

Alloggi Ticino – Un modello di sviluppo residenziale economico e sostenibile

Il mercato immobiliare conosce continui adattamenti sia per quanto attiene l’occupazione degli oggetti e...

Bricalli Lattoniere Edile – Opere che durano nel tempo

La Bricalli Lattoniere edile Sagl è stata fondata nel 2006 grazie allo spirito imprenditoriale...