Sabato 1° giugno 2019 importanti novità saranno introdotte presso la Comunità tariffale Arcobaleno. Con un biglietto o una carta giornaliera di 8 zone si ha accesso a tutta la rete di trasporto contemplata dal comprensorio Arcobaleno. Per gli abbonati decade l’obbligo di acquistare almeno due zone limitrofe mentre la carta giornaliera è ora disponibile sempre al prezzo di due biglietti singoli – anche sulle corte distanze (1 e 2 zone) e a metà prezzo.

L’abbonamento Arcobaleno nasce il 1° luglio 1997 e nel 2012 la Comunità per abbonamenti è divenuta una Comunità tariffale integrale: l’attuale Comunità tariffale Arcobaleno (CTA). Essa annovera un’ampia gamma di prodotti suddivisi nelle categorie abbonamenti e biglietti. L’assortimento biglietti è molto vasto e i vari titoli di trasporto sono basati sul concetto “zona-tempo” (ad un determinato numero di zone acquistate corrisponde una durata di validità).

Negli anni le prestazioni di servizio così come le infrastrutture si sono evolute e con esse le abitudini di utilizzo del trasporto pubblico. Anche la Comunità tariffale Arcobaleno è cresciuta con i suoi utenti adeguando l’offerta di mobilità del Ticino e del Moesano.

Con il 1° giugno 2019 la CTA introduce novità importanti, decise dal Consiglio di Stato in accordo con le imprese di trasporto di Arcobaleno. Le novità implicano un’armonizzazione tariffale e permettono di semplificare l’accesso al mezzo pubblico. In particolare:

• in tutto il comprensorio della CTA si potrà acquistare il nuovo abbonamento Arcobaleno 1 zona (e non solo nelle zone urbane come finora);
• il costo della carta giornaliera equivarrà in tutti i casi, anche al prezzo ridotto, a quello di due biglietti singoli (andata e ritorno);
• con l’acquisto di solo 8 zone sarà possibile viaggiare in tutto il comprensorio Arcobaleno nel rispetto della durata temporale di 4 ore. La carta giornaliera di 8 zone diventa quindi un prodotto molto interessante soprattutto per il tempo libero;
• il biglietto singolo di 1 zona includerà quello che finora era il percorso breve e diventerà più conveniente per i giovani e i possessori di un abbonamento metà prezzo. Il biglietto percorso breve scompare quindi dall’assortimento.

L’adeguamento dei prezzi garantisce la neutralità del cambiamento, ovvero non vengono generati introiti supplementari.

Per quanto riguarda i titoli di trasporto si ricorda che l’abbonamento annuale (a discrezione del cliente anche quello mensile), è caricato sulla pratica tessera rossa SwissPass, il passaporto per la mobilità conosciuto in tutta Svizzera.