Pubblicità

Lo Stato Maggiore Cantonale di Condotta (SMCC), unitamente all’Amministrazione Federale delle Dogane (AFD), comunica che, al fine di arginare la diffusione del coronavirus in Svizzera e proteggere la popolazione e l’assistenza sanitaria, sono state decise ulteriori misure. A partire dalle ore 00:00 di questa notte, altri cinque valichi minori saranno chiusi. Questa misura va ad aggiungersi a quella applicata lo scorso 11 marzo a nove valichi. I cinque valichi interessati sono: Arogno, Brusino, Pizzamiglio, Camedo e Fornasette.

A seguito della decisione del Consiglio Federale di proclamare lo stato di “situazione straordinaria”, sono stati introdotti questi ulteriori provvedimenti sul confine tra Svizzera e Italia. Con le chiusure di questi valichi secondari, il traffico sarà ulteriormente incanalato verso i grandi valichi di confine, permettendo quindi all’Amministrazione federale delle dogane di svolgere al meglio il suo compito di controllo.  

L’AFD segue con attenzione l’evolversi della situazione ed è in contatto con le autorità partner svizzere ed estere.

Pubblicità