Pubblicità

Il Gran Consiglio, riunitosi oggi a Bellinzona sotto la presidenza di Claudio Franscella, ha:

accolto, con 61 sì e 1 astensioni, la modifica della Legge sull’Università della Svizzera italiana, sulla Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana e sugli istituti di ricerca del 3 ottobre 1995; Affiliazione dell’Istituto ricerche solari di Locarno alla Facoltà di scienze informatiche dell’Università della Svizzera italiana, annessa al messaggio n. 7730 (relatore per la Commissione formazione e cultura: Massimiliano Robbiani);

approvato (all’unanimità) con 65 sì, il decreto legislativo concernente l’adesione del Cantone Ticino all’accordo intercantonale sui contributi ai costi di formazione delle università del 27 giugno 2019 annesso al messaggio n. 7743 (relatore per la Commissione formazione e cultura: Raoul Ghisletta);

approvato (all’unanimità) con 68 sì, la modifica della Legge della scuola del 1° febbraio 1990, annessa al messaggio n. 7748 (relatrice per la Commissione formazione e cultura: Sara Imelli);

accolto, con 51 sì, 13 no e 12 astensioni, le conclusioni del rapporto n. 7651R della Commissione formazione e cultura (relatore: Alessandro Speziali) concernente la mozione 17 settembre 2018 di Giorgio Fonio e cofirmatari “Vietiamo gli smartphones nelle scuole dell’obbligo”;

accolto, con 38 sì, 32 no e 3 astensioni, le conclusioni del rapporto della Commissione giustizia e diritti (relatore: Giorgio Galusero) concernente l’iniziativa parlamentare generica 21 gennaio 2019 di Nicholas Marioli per il Gruppo Lega dei Ticinesi (ripresa da Omar Balli e Sem Genini) per la modifica della Legge sulla cittadinanza ticinese e sull’attinenza comunale (LCCit) – Inserimento del criterio di rimborso delle prestazioni assistenziali percepite negli ultimi dieci anni;

respinto, con 23 sì, 38 no e 8 astensioni, le conclusioni del rapporto della Commissione Costituzione e leggi (relatrice: Amanda Rückert) concernenti l’iniziativa parlamentare generica 14 marzo 2019 di Tamara Merlo e cofirmatari “Per una Legge sull’esercizio dei diritti politici (LEDP) tutta al femminile”.

Il Gran Consiglio tornerà a riunirsi lunedì 9 marzo 2020 alle ore 14:00.

Pubblicità