Negli scorsi mesi Fourchette Verte ha eseguito non solo il consueto controllo annuale all’Istituto per anziani San Carlo, ma anche quello relativo alle mense scolastiche, di recente oggetto di un’importante riorganizzazione: entrambi i controlli non hanno rilevato anomalie e hanno di conseguenza confermato la qualità di quanto proposto a bimbi e anziani nelle strutture pubbliche della Città. Un aspetto, questo, di cui il Municipio prende atto con soddisfazione.

L’Istituto per anziani San Carlo beneficia del marchio Fourchette Verte dell’alimentazione equilibrata dal 2005; marchio che da allora è stato confermato annualmente, 2019 compreso, a riprova della qualità dei circa 400 pasti al giorno serviti a residenti, collaboratori e ospiti esterni. Chi mangia al San Carlo può dunque beneficiare giornalmente di una corretta alimentazione scegliendo fra due varianti di menù per ogni pasto, sempre appetitose e bilanciate da un punto di vista nutrizionale. Particolare attenzione è dedicata alle persone che soffrono di problemi di deglutizione che, grazie ad una stretta collaborazione fra i settori fisioterapia, cure e cucina, ricevono le giuste consistenze e preparazioni. Oltre a Fourchette verte, il San Carlo è riconosciuto dal Gruppo celiachia ticinese per l’attenzione alle esigenze di chi soffre di questa intolleranza. Sempre allo scopo di garantire ad ognuno il piacere del cibo, nel corso delle prossime settimane lo Chef dell’Istituto Francesco Lobosco – coadiuvato dal suo team e con il supporto delle fisioterapiste – attiverà il progetto “Emotion Food” che offre pasti dalle sembianze usuali anche alle persone che soffrono di disfagia grazie ad un processo di ricomposizione dei cibi.

Anche la ristorazione scolastica rappresenta un settore importante dell’Amministrazione pubblica: oltre a permettere a moltissimi bambini ogni giorno di consumare pasti sani e nutrienti lontano da casa, in esso si concentrano peculiari valenze di tipo preventivo, educativo e nutrizionale. Proprio per rispondere a questi bisogni, il settore negli ultimi anni ha vissuto una riorganizzazione notevole, che ha portato alla centralizzazione delle cucine delle Scuole dell’Infanzia e delle Scuole Elementari: dalla cucina ai Saleggi vengono ora erogati i pasti di tutte le mense scolastiche di Locarno (fatta eccezione per la sede delle Gerre di Sotto), fornendo durante il periodo scolastico quasi 370 pasti al giorno e, in estate, coprendo i bisogni della colonia Vandoni, del Parco Robinson e di altri eventi. Una decisione, quella di procedere ad una centralizzazione, fortemente voluta dal Municipio e approvata dal Consiglio Comunale con l’intento di professionalizzare il servizio grazie all’apporto di cuochi specializzati in dietetica, di garantire un servizio sempre di qualità e condizioni igieniche, sanitarie e di sicurezza ottimali, come anche di spingersi oltre al semplice “cibo nel piatto”. Da un lato, formulando schemi dieto-terapeutici con menu “speciali” per bambini con patologie o diete per casi specifici (previste diete per bambini con allergie e/o intolleranze alimentari, diete leggere e vegetariane), e dall’altro di essere parte di strategie educative che si propongono di instaurare e potenziare con attenzione un corretto approccio nei confronti degli alimenti e dell’alimentazione.

Grazie ad una sapiente combinazione tra dietetica e gastronomia, e con l’ausilio di ricette appetibili nel rispetto del dell’apporto calorico e nutrizionale, anche gli alimenti solitamente non graditi dai bambini riescono così a trovare un buon riscontro tra i piccoli. In questo modo non solo vengono offerti piatti sani e variati, ma viene anche favorito nei bambini lo sviluppo di una coscienza alimentare che possa rimanere loro patrimonio personale anche nell’età adulta.

Per ulteriori informazioni:

Giuseppe Cotti, Municipale Capo del Dicastero Educazione, 076 557 33 58

Elena Zaccheo, Direttrice delle scuole comunali, 091 756 33 61

Mauro Pirlo, Direttore dell’Istituto San Carlo, 091 756 28 03