Il Ministero pubblico e la Polizia cantonale comunicano che oggi, poco dopo le 14.00, all’interno di un esercizio pubblico in piazza Grande a Giubiasco, è avvenuto un fatto di sangue. Stando a una prima ricostruzione, un 64enne ex agente della Polizia cantonale domiciliato nel Locarnese e in pensione da alcuni mesi, è entrato dapprima nel locale, sparando quindi con una pistola, per cause che spetterà all’inchiesta stabilire, a un 60enne cittadino svizzero del Bellinzonese e alla moglie dalla quale era separato, una 47enne cittadina svizzera pure domiciliata nel Bellinzonese. Entrambi sono deceduti sul posto a causa delle gravi ferite riportate. Il 64enne si è infine a sua volta sparato decedendo di li a poco. Sul posto oltre ad agenti della Polizia cantonale e, in supporto, della Polizia comunale di Bellinzona, sono intervenuti i soccorritori della Croce Verde di Bellinzona. Al fine di consentire le verifiche e i rilievi del caso, l’intera zona è stata isolata e messa in sicurezza. L’inchiesta per chiarire le cause del fatto di sangue è in corso ed è coordinata dal Procuratore pubblico Roberto Ruggeri. Eventuali testimoni sono pregati di contattare la Polizia cantonale allo 0848 25 55 55. Non verranno di rilasciate ulteriori informazioni.

Pubblicità