Il 9 febbraio votiamo su un’iniziativa dell’Associazione Inquilini che vuole pragmaticamente risolvere un problema serio ed ingravescente: la mancanza sempre più accentuata di appartamenti a prezzi accessibili.

Apriti cielo: la lobby degli speculatori immobiliari sta inventando una serie di bufale, che diffonde poi a suon di milioni per far bocciare l’iniziativa. Eh si che la situazione è chiara: vari studi dimostrano senza ombra di dubbio che i proprietari incassano almeno il 40% in più in affitti di quanto corrisponderebbe alla situazione di mercato definita dalla legge. E sono quindi molti i miliardi sottratti (14 miliardi all’anno incassati di troppo in un settore che pesa 4000 miliardi) ingiustamente agli inquilini!

Quest’ultimi hanno quindi deciso di reagire formulando questa iniziativa che risolverebbe senza fronzoli molti problemi. Che poi per speculazione e per investire i facili capitali a disposizione si costruiscano ormai quasi solo appartamenti di lusso è sotto gli occhi di tutti. Che gli speculatori facciano i loro affari al di là di ogni regola etica, magari lo si può capire. Che però tutti i partiti borghesi (PLRT , PPD, UDC) sostengano a spada tratta gli interessi di questa lobby, lo capiamo già un po’ meno.

Incomprensibile ma tipico della sua involuzione è che lo faccia spudoratamente anche la Lega: una volta dicevano di difendere “i nos vec”, ora se la fanno sempre e solo con “i nos sciori”. 
Diamo loro una lezione con un bel SI all’iniziativa.