Home COMUNICATI Gestione dei rifiuti: giornate di formazione

Gestione dei rifiuti: giornate di formazione

Il Dipartimento del territorio (DT) comunica che si è concluso negli scorsi giorni a Bellinzona, presso la sede del DT, il secondo ciclo di corsi specialistici per addetti alla gestione dei rifiuti, organizzati in collaborazione con l’Istituto della formazione continua del Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport (DECS) e l’Azienda Cantonale dei Rifiuti (ACR).

Nel corso delle due giornate di formazione, rivolte ai professionisti del settore attivi negli ecocentri comunali e nelle imprese di smaltimento dei rifiuti, sono stati affrontati e approfonditi diversi temi inerenti agli aspetti ambientali legati alle diverse tipologie di rifiuti e alla loro rivalorizzazione.

Questa nuova opportunità di formazione, che si avvale dell’importante sostegno dell’associazione Swiss Recycling e del gruppo di lavoro Cercle déchets, persegue gli obiettivi dell’Ufficio federale dell’ambiente (UFAM) con l’intento di migliorare la formazione, l’informazione e la rivalorizzazione delle nostre risorse.

Quello dei professionisti attivi presso gli ecocentri comunali e le imprese di smaltimento dei rifiuti è un settore in continua crescita ed evoluzione che rientra nell’importante opera di sensibilizzazione ambientale al cittadino che prevede, per esempio, la rivalorizzazione delle varie tipologie di rifiuti.
Dopo un primo momento dedicato alle basi legali e alle statistiche, i partecipanti al corso si sono chinati sulle varie tipologie di raccolta separata e sulla gestione attuale delle plastiche. In seguito si è dato risalto all’importanza del proprio ruolo professionale nell’economia circolare del riciclaggio, ma anche alle tecniche di ascolto e di comunicazione, alla sicurezza sul posto di lavoro e a quella per l’utente.

Il corso si è concluso con la visita all’Impianto cantonale di termovalorizzazione dei rifiuti (ICTR) di Giubiasco, dove i partecipanti hanno ora a disposizione tutti gli elementi necessari per comprenderne appieno il suo importante ruolo ambientale nel recupero energetico e termico dei rifiuti combustibili non più riciclabili.