Nella sua seduta odierna il Consiglio nazionale ha:

– Burqa: respinto per 144 voti a 76 l’iniziativa popolare anti-burqa “Sì al divieto di dissimulare il proprio viso” a favore del controprogetto del Consiglio federale. Gli Stati avevano già fatto altrettanto. Il dossier è pronto per le votazioni finali.

– Progetti Informatici: approvato quasi all’unanimità – un’astensione – due crediti per permettere alla Confederazione di adottare dal 2025 due nuovi sistemi informatici nei settori delle finanze, della gestione del personale, degli acquisti e della logistica: Il primo, di 320 milioni di franchi è destinato al programma “Superb”, per l’ambito civile. L’altro, di 240 milioni, sarà impiegato per “Sistemi ERP D/ar”, da mettere a disposizione delle forze armate;

– Fintech: ha appoggiato all’unanimità un progetto del governo per migliorare il quadro giuridico nel settore delle tecnologie finanziarie. L’obiettivo è in primo luogo rimuovere le barriere e limitare il rischio di abusi legati ad applicazioni basate sulla tecnologia di registro distribuito (TRD), come la blockchain. In secondo luogo fare della Svizzera un leader in questo ambito.

– Banca Nazionale: adottato per 95 voti a 91 e 4 astensioni una mozione secondo cui gli utili della Banca nazionale svizzera (BNS) dovrebbero essere impiegati per ridurre il debito causato dal coronavirus. Il dossier va agli Stati.

– Banca Nazionale Bis: approvato con 108 voti favorevoli, 79 contrari e 6 astensioni, una mozione di Alfred Heer (UDC/ZH) che chiede che i proventi della Banca nazionale svizzera (BNS) derivanti da tassi d’interesse negativi confluiscano nell’AVS. Il dossier va agli Stati.

– Crediti Covid-19 E Imprese: liquidato per 105 voti a 82 una mozione che voleva concedere alle imprese in difficoltà a causa della pandemia di coronavirus di poter presentare una seconda richiesta di credito, complementare alla prima, se il richiedente non ha ancora ottenuto l’importo massimo che gli spetta. Per il plenum e il Consiglio federale, se accolta una simile mozione farebbe aumentare l’onere burocratico per le banche.

Ordine del giorno per giovedì 18 giugno 2020 (8.00-13.00 e 15.00-open end):

– Dibattito d’attualità: Pari opportunità e conciliabilità tra vita professionale e famigliare: insegnamenti dalla crisi

– Legge federale sull’assicurazione malattie. Modifica (Misure di contenimento dei costi)

– Interventi di competenza del Dipartimento federale dell’interno (DFI)

– Mozione che chiede di non tollerare i matrimoni di bambini o minorenni

– Legge federale sulle misure di polizia per la lotta al terrorismo