La prima seduta della sessione invernale delle Camere federali – e della 51esima legislatura – si è aperta con l’elezione di Isabelle Moret alla presidenza del Consiglio nazionale. La liberale-radicale vodese è stata eletta con 193 voti su 198 schede valide, un record. Subentra a Marina Carobbio. Oggi, la Camera del popolo ha anche:

– 1o VICEPRESIDENTE: eletto, con 178 voti su 191 schede valide, Andreas Aebi (UDC/BE) primo vicepresidente del Consiglio nazionale per il periodo 2019-2020;

– 2a VICEPRESIDENTE: eletto, con 112 voti su 169 schede valide, Irène Kälin (Verdi/AG) seconda vicepresidente del Consiglio nazionale per il periodo 2019-2020;

– Trasparenza: approvato, con 107 voti contro 66 e 4 astenuti, l’entrata in materia sulla revisione della Legge sul Parlamento volta a inasprire le norme relative ai lobbisti in Parlamento. L’oggetto torna quindi in commissione per l’esame particolareggiato;

ORDINE DEL GIORNO DI DOMANI, MARTEDÌ 3 DICEMBRE 2019 (08.15-13.00):

– Revisione totale della Legge federale sulla protezione della popolazione e sulla protezione civile (divergenze);

– Revisione parziale della Legge sulla pianificazione del territorio, seconda fase (non entrata in materia);

– Disparità economiche e sociali nell’UE allargata. Secondo contributo svizzero ad alcuni Stati membri dell’UE;

– interventi parlamentari di competenza del DFAE;

– iniziative parlamentari.

Pubblicità