Secondo quanto previsto, con effetto al 1° gennaio 2020 il territorio della città di Coira verrà ampliato a seguito dell’annessione del territorio del comune confinante di Maladers. In occasione dell’assemblea comunale del 30 agosto 2018 gli aventi diritto di voto di Maladers hanno approvato a larga maggioranza il contratto di aggregazione con 186 voti favorevoli e 20 contrari. A Coira la votazione alle urne si è svolta il 25 novembre 2018. Con oltre l’80 per cento di voti favorevoli, anche la popolazione di Coira ha deciso chiaramente di approvare il contratto di aggregazione. 

L’aggregazione di Coira e di Maladers va vista in relazione agli sviluppi strutturali occorsi nello Schanfigg. Il 1° gennaio 2013 è entrata in vigore l’aggregazione degli otto ex comuni di Arosa, Calfreisen, Castiel, Langwies, Lüen, Molinis, Peist e St. Peter-Pagig. Nel 2009 gli aventi diritto di voto di Maladers hanno deciso di volersi orientare verso Coira sotto il profilo strutturale. Un primo tentativo per un progetto è però stato abbandonato nel 2012. 

Circa 500 nuovi abitanti di Coira 
La presente aggregazione va qualificata come l’incorporazione di Maladers nella città di Coira. Coira subentra in tutti i rapporti giuridici del Comune di Maladers e il diritto comunale della città di Coira rimarrà valido per il comune aggregato. Con l’entrata in vigore dell’aggregazione gli atti normativi di Maladers verranno abrogati, salvo poche eccezioni. A seguito dell’aggregazione, circa 500 abitanti di Maladers si aggiungeranno ai circa 35 000 di Coira. 

Aggregazione quale soluzione ai problemi 
L’aggregazione risolve diversi problemi per il comune confinante con Coira ai margini dello Schanfigg. In particolare Maladers fa sempre più fatica a trovare persone idonee a occupare le cariche all’interno delle autorità comunali. Da una prospettiva di ordine superiore è inoltre possibile aggiungere un’ulteriore tassello nel mosaico di un futuro panorama di comuni nella Regione Plessur. 

Il contributo promozionale cantonale assicurato dal Governo per l’aggregazione della città di Coira con il Comune di Maladers ammonta a 3,7 milioni di franchi. Il Gran Consiglio discuterà il messaggio nella sessione di agosto. A seguito di questa aggregazione, dal 1° gennaio 2020 il numero di comuni scenderà a 105. 

Pubblicità