Il Gruppo parlamentare PS, riunitosi ieri sera per la sua seduta ordinaria, ha deciso di aderire alla proposta di istituire una Commissione parlamentare d’inchiesta (CPI) relativa a fatti avvenuti all’inizio degli anni 2000 dentro e fuori gli uffici del Dipartimento Sanità e Socialità (DSS) riferiti pubblicamente a inizio anno dal Giudice Villa ma tutt’ora non chiari.

Richiamato l’art. 39 LGC (Legge sul Gran Consiglio), auspica un accesso quanto più ampio possibile delle varie forze rappresentate in Parlamento alla CPI e che il Gran Consiglio, accogliendo la proposta, definisca al meglio il mandato, garantendo un’analisi approfondita, corretta, rispettosa della verità e nel pieno rispetto delle vittime.

Quale rappresentante del PS propone sin d’ora quale membro Carlo Lepori.