Il Consiglio di Stato prende atto della sentenza del 25 marzo 2020 con la quale il Tribunale federale (TF) ha respinto i ricorsi presentati da privati contro la modifica della Legge sui trasporti pubblici del 6 dicembre 1994 (LTPub), e il nuovo Regolamento del 28 giugno 2016 sulla tassa di collegamento (RTColl) a carico dei generatori di importanti correnti di traffico. L’imposta era stata approvata dal Gran Consiglio il 14 dicembre 2015 e, successivamente, in votazione popolare il 5 giugno 2016.

Le motivazioni del TF dovrebbero giungere nel corso delle prossime settimane. Solo allora il Consiglio di Stato potrà chinarsi sui legittimi interrogativi relativi alla messa in vigore del periodo di prova di tre anni, come previsto nel messaggio governativo. Nella propria valutazione il Governo terrà debitamente conto dell’attuale situazione di emergenza con la quale il Cantone Ticino è confrontato. Il Governo tiene comunque ad escludere sin d’ora la possibilità di un prelievo retroattivo della tassa.

Pubblicità