Pubblicità

“I Verdi liberali sono molto soddisfatti per il chiarissimo NO all’iniziativa sull’autodeterminazione. L’oggetto in votazione costituiva un attacco alla certezza del diritto delle nostre imprese e dei trattati internazionali. Il rifiuto di quest’iniziativa isolazionista è un impegno a favore di una Svizzera aperta e connessa”, ha dichiarato con soddisfazione il Consigliere nazionale Beat Flach. La maggioranza dei delegati verdi liberali aveva respinto la modifica del diritto in materia di assicurazioni sociali, poiché il progetto di legge era formulato senza la dovuta accuratezza e i diritti fondamentali degli assicurati venivano limitati in modo sproporzionato. Ora è necessaria un’attenta attuazione della legge. L’iniziativa per le vacche con le corna avrebbe migliorato il benessere degli animali: i Verdi liberali continueranno a impegnarsi, anche dopo il NO, per un’agricoltura ecologica e rispettosa del benessere degli animali.

L’iniziativa per l’autodeterminazione ha compromesso la certezza del diritto e la stabilità della nostra economia senza apportare alcun beneficio. È stato un vero e proprio attacco ai trattati internazionali, ad es. alla Convenzione europea dei diritti dell’uomo (CEDU). Tutto questo è stato evitato grazie all’ampia alleanza tra politica, economia e società civile. Il forte impegno è stato molto importante, perché l’iniziativa avrebbe causato gravi danni al polo economico della Svizzera e alle relazioni internazionali, e avrebbe indebolito il nostro Stato di diritto democratico.

LPGA: serve un’attuazione equilibrata

La maggioranza dei Verdi liberali si è espressa contro la modifica del diritto delle assicurazioni sociali (LPGA), poiché il progetto è stato formulato senza la dovuta accuratezza e i diritti fondamentali degli assicurati sono stati limitati. La popolazione ha creduto che la legge avrebbe contribuito a frenare gli abusi sociali e che avrebbe rafforzato, nel contempo, la fiducia nelle assicurazioni sociali. I Verdi liberali seguiranno da vicino l’attuazione della LPGA e si impegneranno affinché l’osservazione prevista dalla legge sia mirata, discreta e proporzionata, e che rispetti appieno i diritti delle persone ingiustamente sottoposte a sorveglianza.

Un’occasione mancata per migliorare il benessere degli animali

Per i Verdi liberali l’iniziativa delle vacche con le corna, mirata al miglioramento del benessere degli animali, era un passo nella giusta direzione. I Verdi liberali prendono atto del rifiuto dell’iniziativa da parte della popolazione. Continueranno a lavorare a livello legislativo, impegnandosi per un’agricoltura ecologica, che attribuisce grande importanza al benessere animale.

Pubblicità