SPONSOR UFFICIALE ANNO 2020 E ANNO 2021

Abbiamo deciso di consegnare le firme della Petizione – “BASTA PENALIZZARE GLI ABITANTI DEI PICCOLI COMUNI, A OGNUNO LE PROPRIE RESPONSABILITÀ” – in un sacco dei rifiuti del Comune di Astano, in quanto vogliamo rappresentare la concreta testimonianza del senso del dovere civico e di responsabilità degli astanesi che, pensando alle limitate risorse finanziarie del Comune, non hanno esitato ad imporsi un’ulteriore tassa sul sacco, mantenendo in essere quella già prelevata sui rifiuti.

Un sacco dei rifiuti in cui, speriamo, il Parlamento non decida di gettare le speranze di equità dei 1’372 cittadini ticinesi che hanno firmato la petizione.

Un sacco dei rifiuti in cui Parlamento e Governo possano scegliere se gettarvi il desiderio di vivere in piccoli villaggi situati in zone discoste e sfavorite, con scarsi servizi e limitate risorse, oppure se gettarvi una legge iniqua che, se applicata per la prima volta all’incolpevole Comune di Astano, dimostrerebbe tutto il suo carattere discriminatorio e amplificherebbe i problemi, invece di risolverli.

Un sacco dei rifiuti che, con il suo contenuto di firme, intende ironicamente rivendicare il diritto di vivere dignitosamente nel proprio villaggio che, per piccolo e insignificante che sia, è popolato da persone e non è quindi spazzatura.

Primi firmatari Andrea Genola, Fabio Manfrini, Davide Hess, Alan Pagani di Astano.