SPONSOR UFFICIALE ANNO 2020 E ANNO 2021

La Commissione delle finanze del Consiglio degli Stati (CdF-S) ha avviato i lavori sul preventivo 2021 della Confederazione. Ha proceduto al dibattito generale ed è entrata in materia sul progetto del Consiglio federale e sulla seconda aggiunta ordinaria al preventivo 2020. La Commissione ha inoltre proposto alla sua Camera di respingere l’iniziativa parlamentare volta a rafforzare le competenze in materia di controllo e vigilanza nella legge federale sull’imposta federale diretta.

PREVENTIVO 2021 DELLA CONFEDERAZIONE (20.041 NS) E SECONDA AGGIUNTA AL PREVENTIVO 2020 (20.042 NS)

La Commissione delle finanze ha iniziato i lavori relativi al preventivo 2021 della Confederazione. Secondo le ultime cifre fornite durante la seduta dal capo del Dipartimento federale delle finanze, il preventivo 2021 adottato dal Consiglio federale il 19 agosto 2020, accompagnato dall’annuncio tardivo del 25 settembre, evidenzia introiti per 75,793 miliardi di franchi e uscite per 78,266 miliardi di franchi con un saldo di finanziamento ordinario negativo di 2,472 miliardi di franchi. Allo stato attuale, le disposizioni legali del freno all’indebitamento sono rispettate. Il preventivo 2021 rimane tuttavia caratterizzato da forte incertezza, sia sul piano degli introiti sia su quello delle uscite, in conseguenza della crisi pandemica. Entro la discussione di dettaglio, che si terrà in occasione della prossima seduta plenaria della Commissione, potrebbero ancora verificarsi cambiamenti importanti.

Con la seconda aggiunta ordinaria al preventivo 2020 il Consiglio federale sollecita dieci crediti per un importo totale di 98,2 milioni di franchi nonché un credito d’impegno di 30 milioni di franchi.

Le discussioni riguardanti questi due progetti si sono incentrate anzitutto sulle conseguenze della crisi pandemica e sugli adeguamenti che ne potrebbero ancora derivare per il preventivo 2021 come pure per l’esecuzione del preventivo 2020.

Al termine del dibattito, la Commissione ha constatato l’entrata in materia sui due progetti. Le sottocommissioni incaricate dell’esame di dettaglio del preventivo di ogni dipartimento si riuniranno entro fine ottobre e trasmetteranno le loro considerazioni e le loro conclusioni alla Commissione plenaria in occasione della seduta del 16 e 17 novembre prossimi.

INIZIATIVA PARLAMENTARE «POTENZIAMENTO DELLE COMPETENZE IN MATERIA DI VERIFICA E DI VIGILANZA NELLA LEGGE FEDERALE SULL’IMPOSTA FEDERALE DIRETTA» (18.469 N)

Dopo che il Consiglio nazionale aveva deciso, in occasione della scorsa sessione autunnale, di dare seguito a questa iniziativa, la CdF-S è stata chiamata a pronunciarsi una seconda volta, nell’ambito dell’esame preliminare, sulla proposta di elaborazione di un’iniziativa di commissione avanzata dalla sua omologa del Consiglio nazionale, che chiede di adeguare le disposizioni della legge sull’imposta federale diretta al fine di rafforzare le competenze in materia di verifica e di vigilanza. Al termine di un approfondito, intenso e nutrito dibattito, concernente soprattutto le condizioni e l’efficacia delle verifiche attualmente effettuate, la Commissione ha deciso con 9 voti contro 2 di attenersi alla sua posizione iniziale del 26 marzo 2019 e di proporre alla propria Camera di non dare seguito alla proposta di elaborare un’iniziativa di commissione. La maggioranza dei suoi membri ha ritenuto che non vi sia necessità di legiferare, rilevando inoltre che l’iniziativa avrebbe l’effetto di indebolire i Cantoni e di modificare un sistema efficace e rapido.

CORAPPORTO

Nell’ambito della procedura di corapporto, la CdF-S ha esaminato il progetto di legge sui crediti garantiti mediante fideiussione solidale in seguito al coronavirus (20.075 ns). Il progetto è inteso a trasporre a livello di legge l’ordinanza sulle fideiussioni solidali COVID-19 adottata dal Consiglio federale il 25 marzo 2020. Dopo una lunga discussione incentrata sulle misure prese per lottare contro gli abusi e sulle restrizioni imposte ai debitori, la Commissione propone alla Commissione dell’economia e dei tributi del Consiglio degli Stati (CET-S), incaricata dell’esame preliminare, di allinearsi al progetto del Consiglio federale. Sottoporrà le proprie considerazioni alla CET-S in occasione della prossima seduta di quest’ultima.

Presieduta dal consigliere agli Stati Peter Hegglin (M-CEB, ZG), la Commissione si è riunita a Berna il 12 e il 13 ottobre 2020. A parte della seduta erano presenti il consigliere federale Ueli Maurer, capo del DFF, il capo del CDF nonché vari collaboratori del DFF e del DEFR.