FrenchGermanItalian

Cassis presenta la nuova politica verso l’UE, il PPD non discute del caso Argo 1

- Google NEWS -

Dialogo, con lo scopo di ottenere qualcosa, ma non di dire di sì a tutto. E una nuova impostazione sia nella comunicazione (“prima di parlare con l’UE bisogna compattarsi all’esterno”) che nelle persone (con nuove nomine nel suo Dipartimento), oltre alla richiesta alla stampa di non mediatizzare troppo la questione. Ignazio Cassis spiega come vuole impostare la politica estera: l’accordo quadro con l’UE serve come elemento che permetta di entrare in determinati mercati, non tutti devono per forza interessare, e per calmare le acque. Se sino a poco tempo fa le relazioni con l’UE erano buone, poi qualcosa le ha bloccate, in particolare il posizionamento della Svizzera nella lista grigia. Bisogna ora uscire dall’impasse.

Il PPD ieri nel Comitato Cantonale non ha toccato pubblicamente il tema Argo 1, col presidente Fiorenzo Dadò che ha spiegato come se ne discuterà all’interno della direzione. L’argomento rischia però di avere un suo peso nella scelta di chi portare alle prossime elezioni, dato che verrà fatto un sondaggio all’interno della direttiva. Per il resto, sì alla riforma fiscale e no a No Billag.

I Verdi hanno risposto ufficialmente con una lettera alla richiesta di Piero Marchesi dell’UDC di far entrare i propri co-coordinatori nel comitato per raccogliere le firme a favore della disdetta della libera circolazione: pur salutando con piacere l’iniziativa che porterà a un ampio dibattito, ritengono che l’UDC non possa voler chiudere le frontiere e aprire i mercati e che per il mercato del lavoro servano delle misure di accompagnamento, a partire dai salari minimi.

 

- Pubblicità -

Le imprese ti attendono

Blue Light – Sun & Beauty – Il sole perfetto

Il solarium, ossia l’apparecchio per l’abbronzatura indoor, vive spesso di alcuni pregiudizi. Molte persone...

NIMIS tre Valli SA, tutto ciò che puoi desiderare! www.nimis-biasca.ch

Affermare che gli elettrodomestici siano indispensabili, al giorno d'oggi è un'affermazione fin troppo scontata....