FrenchGermanItalian

FFS, errore di traduzione? Si riaprono i valichi, il Cantone festeggia il pareggo di bilancio

- Google NEWS -

Le parole di un dirigente FFS hanno allarmato i cittadini di Bellinzona: le Officine, divenute famose dopo lo sciopero, e soggette a trattative e discussioni varie da anni, saranno smantellate, anche se nessuno verrà licenziato. I posti di lavoro verranno semplicemente spostati in altre parti della Svizzera, e l’area dove ora sorge il comparto diverrà abitativo.

Il Partito Socialista è stato il primo a reagire: “Il PS chiede che le FFS garantiscano in modo chiaro ed esplicito che non intendono portare avanti il trasferimento e la conversione del comparto a scapito dei posti di lavoro delle Officine, ovvero del settore industriale ferroviario del Bellinzonese”. Insomma, non basta che venga garantito che non si perderanno posti di lavoro.

La Consigliera Nazionale dello stesso partito, Marina Carobbio, ha subito interpellato, con un’interrogazione, il Consiglio Federale, per chiedere come abbia intenzione di permettere che il settore rimanga all’avanguardia.

Poi, le FFS hanno specificato che in realtà si tratta di un errore di traduzione, e che il testo originale in tedesco era possibilista, non affermava con sicurezza che avverrà lo smantellamento. Tutte ipotesi, una teoria a cui Gianni Frizzo crede poco, ritenendo le FFS non sprovvedute.

Intanto, i valichi secondari di Novazzano-Marcetto, Pedrinate e Ponte Cemenaga, che dal primo aprile venivano chiusi dalle 23 alle 5, saranno riaperti dal 30 settembre (in attesa del rapporto delle Guardie di Confine). Una decisione, comunicata dall’amministrazione federale delle dogane, che non è piaciuta a Roberta Pantani, la quale ha fatto scattare un’interpellanza. “Nei 6 mesi di prova la rispondenza della popolazione abitante nei pressi dei valichi è stata positiva, che il sentimento di sicurezza degli abitanti è notevolmente aumentato e che pure i Sindaci e i Capi Dicastero Sicurezza dei Comuni toccati dal provvedimento si sono espressi positivamente sulla misura, con stupore oggi prendo atto da vari siti di informazione che i valichi provvisoriamente chiusi durante la notte, saranno a partire dal 30.09.2017, riaperti”. E chiede se non era il caso di interpellare anche il Ticino e i Comuni coinvolti e se “nel caso in cui il rapporto delle Guardie di Confine fosse positivo, si potrebbe ampliare la misura su tutti i valichi secondari?”.

Furibondo anche Norman Gobbi,  che ha postato: “Un’informazione che ho appreso dai media e non dai diretti interessati… Così non si fa! Si tratta di una misura chiesta a più riprese dalla politica – quella ticinese – ma soprattutto dalla popolazione che vive vicino al confine con l’Italia è condivisa dal Governo federale. Che senso ha riaprire i valichi domenica e tornare – forse – a chiuderli ancora in futuro dopo che il Consiglio federale avrà fatto le proprie valutazioni?
Mi aspetto che i funzionari della Berna federale che hanno preso questa decisione poi siano coerenti e conseguenti: facciamo tornare le Guardie a presidiare i valichi! Sulla nostra sicurezza non si scherza! Affaire à suivre…”

Il Cantone festeggia il pareggio dei conti di bilancio, col Preventivo 2018 che presenterà addirittura un utile di 7,5 milioni. Da anni non venivano raggiunte le cifre nere, grazie alla manovra di risanamento e alle misure ulteriori aggiunte dal Governo su richiesta del Parlamento. “È solo un primo passo”, recita una nota, che sottolinea come fra i ricavi siano stati messi i 18 milioni della tassa di collegamento, con ricorsi ancora pendenti.

A Bellinzona sarà referendum contro gli stipendi dei Municipali, ritenuti troppo alti. A raccogliere le firme, separatamente, saranno MPS e Lega-UDC-Indipendenti.

 

- Pubblicità -

Le imprese ti attendono

NIMIS tre Valli SA, tutto ciò che puoi desiderare! www.nimis-biasca.ch

Affermare che gli elettrodomestici siano indispensabili, al giorno d'oggi è un'affermazione fin troppo scontata....

Ferrari segnaletica – Prodotti per la sicurezza e l’edilizia

In tutte le nostre strade ci sono degli elementi di cui non potremmo farne...

Professionisti dell’edilizia dal 2006 – Impresa di costruzioni Marco Longhi

Marco Longhi ha ottenuto la formazione professionale di muratore nel 2000 a Breganzona e...