FrenchGermanItalian

Gobbi vuole intervenire contro il tifo violento

- Google NEWS -

La questione del tifo pericoloso torna a far capolino nella politica. Dopo i 13 fermi di ieri, avvenuti a seguito degli incidenti nel match fra Ambrì e Losanna di due mesi fa, Norman Gobbi ha deciso di chiedere alle società di dotare i propri stadi di apparecchiature in grado di confrontare il viso delle persone coi documenti, per verificare chi entra.

Il Forum Alternativo, movimento di sinistra come la curva dell’Ambrì, o quanto meno il gruppo della Gioventù Biancoblu, lo ha attaccato: “Per la tifoseria BiancoBlù sembra abbastanza chiaro che quello che sta succedendo sia da ricondurre ad una strategia, voluta e pianificata da Gobbi per eliminare una realtà che ritiene molto scomoda essendo portatrice di valori antitetici ai suoi. Si vuole eliminare la curva Sud dell’Ambrì, una curva che nei suoi 30 anni d’esistenza ha fatto della Valascia un luogo di aggregazione che veicola valori di apertura, di solidarietà e che ha fatto dell’antirazzismo una delle sue bandiere”, hanno detto, dopo aver parlato di un blitz svolto come se si volesse arrestare qualcuno che stava per compiere un atto di terrorismo.

Bellinzona ha trovato un compromesso per quanto concerne gli stipendi dei Municipali: il sindaco avrebbe un onorario di 95mila franchi all’anno (al posto degli iniziali 120mila), 75mila franchi andrebbero al vice-sindaco (al posto di 95mila) e 65mila franchi ai municipali (al posto di 80mila franchi). L’Esecutivo ha rivisto pure al ribasso le spese: 5’000 franchi per il sindaco (invece di 12mila franchi), 2’500 franchi per vice-sindaco e municipali (invece di 9’000 rispettivamente 6’000 franchi). Il risparmio complessivo sarà di circa 151mila franchi all’anno (22,6%). Il messaggio passa ora al Consiglio comunale.

Soddisfatti Lega e UDC, che hanno gioito per il numero minimo di ore che i Municipali dovranno lavorare. “È un compromesso, si poteva fare di più ma così abbiamo risparmiato 600mila franchi. Abbiamo preferito fare una proposta che venisse accettata subito”, ha dichiarato Tuto Rossi.

Molto meno felice l’MPS. “Gli onorari rispetto a prima sono comunque triplicati. Noi abbiamo chiesto un sistema di compensazione di un’eventuale perdita di salario. La nostra proposta permetteva a chiunque di diventare municipale. Perché oggi solo chi è indipendente o pensionato può farlo accumulando reddito. Comunque non faremo più referendum, ci sono altre campagne da portare avanti come le Officine”, ha detto Angelica Lepori.

Una vignetta “satirica” di una pagina Facebook ha preso di mira in modo omofobo Lorenzo Quadri, mostrandolo come il risultato della ricerca “Norman Gobbi nude pics”. E il leghista, solitamente restio a parlare della sua vita privata, è sbottato: “Siete proprio dei poveretti da compatire. Che livello: inventarsi scemenze sulla vita privata delle persone di cui non sapete nulla con lo scopo di denigrarle. Evidentemente avete dei problemi irrisolti di identità sessuale. Comunque, visto che la cosa sembra interessarvi così tanto, non mi piacciono gli uomini e da anni sono “sentimentalmente legato” ad una signora. Sono finito su questa specie di fogna a cielo aperto perché qualcuno mi ha segnalato le vostre intelligenti e mature trovate da asilo Mariuccia. Ma è la prima e l’ultima volta, perché non intendo perdere un altro secondo del mio tempo con simile spazzatura. A meno che mi venga voglia di far partire una denuncia”.

Sempre in casa Lega, Roberta Pantani è preoccupata per alcune strategie di mercato della Swisscom. “La strategia di Swisscom del taglio di posti di lavoro in tutta la Svizzera è condivisa? Corrisponde al vero che Swisscom preferisce esternalizzare lavori a ditte partner o a fornitori piuttosto che mantenere le capacità interne? Nonostante le promesse di mantenimento di posti di lavoro in Ticino, si condivide la scelta di sacrificare personale di oltre 50 anni, a scapito della qualità e della prossimità del servizio alla clientela?”.

Per contro, Massimiliano Robbiani ha ottenuto una risposta in merito al numero di ricoveri di migranti da quando è stato aperto il centro di Rancate: sono 45, per motivi diversi (alcuni per problemi respiratori dovuti alla tubercolosi) e non è necessario aumentare il personale ospedaliero per quello.

 

 

- Pubblicità -

Le imprese ti attendono

TI – REX – Minima spesa ma massima resa!

Nel budget mensile per sostenere una casa, oltre le bollette e tutto ciò che...

SWISS INTERIOR DESIGN

Loris Losa ha creato la sua Falegnameria quindici anni or sono per passione verso...

Idrogrand – Gli specialisti negli impianti sanitari e di riscaldamento

Da 24 anni la ditta Idrogrand si occupa di fornire servizi come montatore di...