SPONSOR UFFICIALE ANNO 2020 E ANNO 2021

Il Consiglio federale intende poter rilevare i dati individuali degli assicurati garantendo la protezione della personalità e il rispetto del principio di proporzionalità. Nella sua seduta del 21 agosto 2019, il Consiglio federale ha approvato la proposta della maggioranza della Commissione della sicurezza sociale e della sanità del Consiglio degli Stati (CSSS-S) di precisare le basi legali che disciplinano la trasmissione dei dati degli assicurati. Inoltre sostiene la proposta della minoranza della Commissione, che prevede la possibilità di rilevare dati individuali nel settore dei medicamenti nonché nel settore dei mezzi e degli apparecchi.

I dati individuali sono molto importanti per il funzionamento del sistema sanitario. Permettono di migliorare la trasparenza e di adottare misure che contribuiscono a contenere i costi della sanità. Il Consiglio federale ritiene che l’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) necessiti di accedere ai dati aggregati e, se necessario, a quelli individuali. In effetti nel quadro dei suoi compiti, segnatamente per l’ulteriore sviluppo della compensazione dei rischi, queste informazioni sono essenziali. Le disposizioni legali attuali permettono già la rilevazione di dati individuali, ma una formulazione più precisa garantirà una migliore sicurezza giuridica. 

In seguito all’accettazione dell’iniziativa parlamentare «Per la protezione della personalità anche nella vigilanza sull’assicurazione malattie», la CSSS-S ha elaborato un avamprogetto di legge sulla trasmissione di dati nell’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie (AOMS). Il Consiglio federale approva la posizione della maggioranza della Commissione, che chiede di modificare la legge federale sull’assicurazione malattie (LAMal) e la legge sulla vigilanza sull’assicurazione malattie (LVAMal). 

L’avamprogetto di legge precisa l’entità e gli obiettivi della rilevazione dei dati da parte dell’UFSP, nonché le modalità di utilizzazione. È privilegiata la rilevazione di dati aggregati, ma sono previste eccezioni che permetteranno di rilevare dati individuali, cioè per singolo assicurato. La proposta permetterà segnatamente di rilevare dati individuali dettagliati e anonimizzati per tipo di prestazione e per fornitore di prestazioni. Tuttavia l’UFSP dovrà limitarsi a rilevare i dati opportuni e necessari per svolgere il proprio compito.

Inoltre il Consiglio federale sostiene la proposta della minoranza della Commissione, che prevede la possibilità di rilevare i dati individuali nel settore dei medicamenti nonché nel settore dei mezzi e degli apparecchi. Ritiene infatti che questi dati forniranno informazioni pertinenti, per esempio per determinare in modo affidabile la cifra d’affari a carico dell’AOMS realizzata con un nuovo medicamento molto costoso.