FrenchGermanItalian

Il PS a fianco delle Officine, su Opinione Liberale il PLR ce l’ha con tutti

- Google NEWS -

Protagonista oggi il Partito Socialista. Igor Righini è tornato sulla discussa decisione di dire no al pacchetto fiscale-sociale, senza mai accennare a divergenze di opinioni con Bertoli. “L priorità sociali, e fra queste per esempio gli asili per la prima infanzia, sempre più necessari però c’è la questione della fiscalità intesa come strumento per ridistribuire la ricchezza. Andando avanti con una politica sistematica di tagli alla spesa, dove si adegua la fiscalità verso il basso, a lungo termine lo Stato gioco forza si ritroverà ancora nella condizione di non avere più risorse sufficienti per far capo ai bisogni”, e ritiene non sia una questione ideologica bensì contabile.

Nel pomeriggio il PS ha diffuso una nota dove “conferma il suo impegno al fianco delle maestranze affinché i posti e il volume di lavoro delle Officine di Bellinzona vengano garantiti e mantenuti. L’opzione di trasferimento e la conversione del comparto industriale non possono implicare la riduzione di 200 posti di lavoro né la progressiva erosione dei volumi di lavoro, già in atto negli ultimi anni. Gli accordi sottoscritti tra le parti vanno mantenuti e occorrono delle garanzie esplicite per quanto riguarda l’evoluzione del lavoro in seno alle Officine fino al 2026”: vuole sapere al più presto dalle FFS che cosa intendano fare, che il volume di lavoro rimanga lo stesso e che le Ferrovie stesse garantiscano “che non intendono portare avanti il trasferimento o la conversione del comparto a scapito dei posti di lavoro delle Officine, ovvero del settore industriale ferroviario del Bellinzonese”. In merito, Marina Carobbio ha inoltrato una interrogazione al Governo Federale.

Il Dipartimento del Territorio, visto lo smog che ha superato soglie preoccupanti a Chiasso e Mendrisio, ha inserito la misura d’emergenza degli 80 all’ora in autostrada nel Mendrisiotto, sulla tratta autostradale A2, Chiasso – Ponte Diga Melide e sulla semiautostrada A394 Mendrisio – Gaggiolo.

Anche il PLR non ha lesinato attacchi attraverso Opinione Liberale. Prima di tutto, ai Giovani Socialisti e alla loro iniziativa 99%: il dottorando in economia Giorgio Chiappini li ha infatti paragonati a “figlio che nel momento buio torna dai genitori, sono ritornati dal loro padre, Karl Marx”, quasi a voler punire la ricchezza (con il rischio che chi possiede tanto lasci il paese).

Poi, il partito liberale non ha risparmiato bordate al Gran Consiglio, che mentre non è chiaro il caso Argo 1, mentre il futuro delle Officine è incerto e mentre non si sa cosa ne sarà dell’aeroporto di Agno (qui viene ironicamente chiesto di chiamare un buon prete per intervenire, dopo tutto quanto sta succedendo), si occupa di “questioni di principio” come il sì o no alla congiunzione delle liste e la possibilità per i granconsiglieri di sedere o meno nei CdA degli enti parapubblici (l’idea qui è che sia normale che è la sinistra a chiederne l’estromissione, dato che socialisti o uomini comunque di sinistra messi a confronto con problemi concreti di mercato rischiano di comportarsi come i padroni”.

 

- Pubblicità -

Le imprese ti attendono

Chez Yvonne – La scelta giusta per il benessere del corpo e della mente

Qual è il segreto per essere felici? Innanzitutto, prendersi cura di sé stessi e...

ARNABOLDI & DELFANTE SAGL: DAL FERRO ALL’ACCIAIO, UNA TRADIZIONE FAMILIARE DA OLTRE 160 ANNI

Correva l’anno 1860 quando Paolo Arnaboldi fondava a Mulino Nuovo la ditta per la...

Distilleria Jelmini – Una lunga tradizione di qualità e affidabilità

Per la loro eleganza e la loro forza, i distillati sono molto apprezzati in...