SPONSOR UFFICIALE ANNO 2020 E ANNO 2021

La presidente del Consiglio nazionale Isabelle Moret (PLR, VD) e il presidente del Consiglio degli Stati Hans Stöckli (PS, BE) sono in visita ufficiale nel Cantone di Vaud per constatare le conseguenze dell’epidemia di COVID-19 sulla sanità, l’economia e la cultura.

Mercoledì 12 agosto sarà una giornata particolarmente ricca di esperienze per i presidenti delle Camere federali. Guidati dal ministro della cultura del Cantone di Vaud, Cesla Amarelle, avranno l’opportunità di scoprire il cantiere di Platforme 10, il polo che riunirà tre musei a Losanna. Nel pomeriggio visiteranno il Centro ospedaliero universitario vodese (CHUV) accompagnati dal ministro della salute, Rebecca Ruiz, e dal direttore generale del CHUV, il professor Philippe Eckert. Avranno inoltre l’occasione di discutere con il medico cantonale, il dottor Karim Boubaker.

VISITA DI STRUTTURE OSPEDALIERE

Il 14 agosto, in occasione della visita all’Ospedale intercantonale della Broye (Vaud-Friborgo), i presidenti saranno accolti dalla consigliera di Stato Christelle Luisier e dalla presidente della Federazione degli ospedali vodesi Catherine Labouchère.

Dopo aver fatto visita ad alcuni istituti medico-sociali della Riviera vodese, il 10 agosto, all’Istituto ospedaliero del Nord Vodese, l’11 agosto, e al Centro di riabilitazione di Lavigny, il 12 agosto, Isabelle Moret completerà il suo giro delle strutture sanitarie del suo Cantone con una visita al gruppo ospedaliero dell’Ovest Lemanico, che si terrà il 20 agosto.

Dall’inizio dell’estate 2020 i presidenti si recano in visita nei Cantoni che sono stati particolarmente colpiti dal nuovo Coronavirus. Sono già stati ricevuti dalle autorità in Ticino, nel Giura, in Vallese, nei Grigioni, a Ginevra e a Neuchâtel.