FrenchGermanItalian

La Argo 1 in tv, Sansonetti minaccia denunce, il PS vuole una commissione parlamentare d’inchiesta

- Google NEWS -

La trasmissione di ieri della RSI, Falò, ha riacceso i riflettori sulla Argo 1. Paolo Beltraminelli, presente in studio, ha ammesso che dare l’appalto alla ditta, intanto fallita, è stato un errore e che alcuni sono stati commessi dai suoi collaboratori, ma che però sul piano penale non ci sono procedure verso nessuno di loro.

Il responsabile della ditta, Marco Sansonetti, ha inviato alle redazioni un comunicato furibondo dove annuncia la sua intenzione di denunciare la RSI, civilmente e penalmente, “per la crassa lesione della mia persona”. È infatti convinto che si usino in modo tendenzioso le informazioni. È arrabbiato anche perché la trasmissione ha usato dei documenti facenti parte dell’inchiesta, per cui ha sporto denuncia per “le evidenti violazioni del segreto d’inchiesta”.

Il Partito Socialista, sempre prendendo spunto da Falò, chiede, ancora una volta, una commissione parlamentare d’inchiesta.

Attivo oggi il partito, che ha diramato un comunicato anche a favore dei docenti,  “costretti (durante la campagna sul voto per la civica, ndr) a subire e sopportare numerose affermazioni insultanti e denigratorie, così come l’ingiunzione al silenzio pronunciata da più esponenti politici, come se non avessero il sacrosanto diritto di esprimere un’opinione riguardo alle conseguenze della modifica della legge, a una materia che conoscono e alla loro professione”. Ma poi, dopo un paio di uscite infelici (il docente di Barbengo e quella di Trevano), i professori sono stati messi alla gogna, e minacciati pubblicamente da esponenti politici (pensano a Marco Chiesa, ndr), mentre altri hanno usato atti parlamentari per chiedere licenziamenti: per il PS, inaccettabile.

Manuele Bertoli ha preso la parola a favore di Lisa Bosia Mirra, condannata ieri: “Lisa, violare la legge con buone intenzioni al giudice può non bastare, lo si capisce e lo si deve rispettare. Ma agli uomini e alle donne che vogliono capire il dramma che si sta svolgendo sotto i nostri occhi, pur senza sostituirsi ai giudici, deve essere permesso nel loro cuore di essere più indulgenti. Io sono tra questi”.

- Pubblicità -

Le imprese ti attendono

HOTEL GARNI TIZIANA: UN’OASI DI BENESSERE

Se state cercando una soluzione tranquilla per le vostre ferie in famiglia, nel centro...

Servizi di costruzione, manutenzione e miglioramenti di stabili? C’è chi di edilizia se ne intende!

Galli Fabio studio tecnico è una ditta individuale che opera nel settore da molti...

Il sesso è un problema? Con Eva Skyora tutto torna ad essere una gioia

Qualche volta il sesso, anziché essere un piacere e un collante nella coppia, rischia...